Professioni ‘verdi’. Ultimo giorno per le iscrizioni

Lecce. Prorogata ad oggi la scadenza del bando; potrà partecipare ai percorsi formativi chi compirà 20 anni entro il 31 ottobre

LECCE – Una proroga della scadenza e una modifica al bando. Le due importanti novità riguardano il progetto “Green Jobs Opportunities”, promosso dalla Provincia di Lecce, in collaborazione con il Centro Turistico Studentesco e giovanile (Cts) e la Provincia di Agrigento, nel quadro del bando 2013 di Azione Province Giovani, finanziata dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e gestita dall’Unione Province d’Italia. Nell’ambito di Green Jobs Opportunities (GJO), la Provincia di Lecce ha previsto la realizzazione di un percorso formativo e di accompagnamento che guidi i giovani partecipanti all’elaborazione di idee imprenditoriali “verdi”. Nella fase finale delle attività, i migliori progetti saranno premiati con un contributo come incentivo alla costituzione di impresa, nonché con un supporto nell’identificazione di potenziali finanziatori. La scadenza del bando, che permette di accedere ai percorsi formativi in provincia di Lecce, inizialmente prevista per l’11 maggio, è stata prorogata ad oggi. Inoltre, è stato riportato un “corrigendum”: alla sezione 3.1 (pag. 4) del bando stesso, in riferimento al requisito n. 2 “Avere un’età compresa tra i 20 e i 30 anni”, e solamente in riferimento a tale requisito, sono ammissibili candidati che compiranno 20 anni di età entro il 31 ottobre 2014, data di conclusione del progetto. Per visionare il bando ed inviare la candidatura basta consultare l’indirizzo https://www.dropbox.com/sh/zkfqsfw36tsdoic/IT_RD3r0Lf . Il progetto Green Jobs Opportunities punta a stimolare creatività e capacità propositiva delle nuove generazioni, e favorire la creazione di imprese giovanili nel settore della green economy, promuovendo allo stesso tempo la crescita personale e professionale dei giovani ed il rilancio dei territori delle province di Lecce ed Agrigento, con tipologie di imprese ecocompatibili e con alte prospettive occupazionali legate alle professioni verdi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment