Acceleratore lineare. Gentile: ‘Attivo al Fazzi entro il 2015’

Bari. L’acquisto dello strumento per la cura dei tumori è stato autorizzato dalla Regione per una spesa di 2.700.000 euro

BARI – Appena ieri il Consiglio comunale di Lecce aveva sottolineato la necessità di dotare il territorio salentino, e pugliese in generale, di una strumentazione di ultima generazione per la cura dei tumori. Il riferimento era all’acceleratore lineare Truebeam. Al termine della seduta l’assise aveva lanciato un nuovo appello all’assessora regionale alla Sanità Elena Gentile. Che oggi ha risposto. Facendo sapere che l’acquisto del macchinario da parte della Asl di Lecce per il presidio ospedaliero “Vito Fazzi” è stato autorizzato dalla Regione per una spesa prevista di 2.700.000 euro. L’intervento era molto atteso da molti amministratori locali, oltre che dagli operatori della Asl salentina, e l’incremento delle risorse assegnate all’Asse III del PO FESR 2007-2013 consente di dare la risposta che si attendeva. “Entro pochi mesi la procedura sarà completata – ha riferito Gentile – e comunque, entro giugno 2015, la macchina sarà collaudata e al servizio dei cittadini salentini”. Articolo correlato: Cura dei tumori. ‘Si porti il truebeam in Puglia'

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!