Università: destinazione Russia

Studiare l’economia russa e presentare il territorio pugliese. Due settimane full immersion nella cultura moscovita per dieci studenti salentini

In Russia per studiare da vicino l’economia di un territorio così lontano e presentare il proprio. La Facoltà di Economia dell’Università del Salento ha organizzato da oggi al 26 maggio la VI edizione del progetto “Viaggio di studio a Mosca 2014”. Dieci studenti accompagnati da alcuni docenti verranno ospitati dall'Università delle Finanze di Mosca, una tra le più rinomate Università della Russia. Il programma di studio prevede un fitto calendario di lezioni specialistiche sull’economia russa, arricchito da un breve stage offerto da alcune aziende leader russe ed italiane operanti sul quel mercato. Gli studenti salentini si cimenteranno nella presentazione, alla presenza di un pubblico qualificato, di un video autoprodotto. Attraverso le parole e le immagini mostreranno e commenteranno le peculiarità della Regione Puglia, dei principali luoghi di interesse storico-culturale ed artistico del Salento. Un approfondito report illustrerà poi i dati e gli indici rappresentativi dell’economia locale e le opportunità offerte dal territorio. Durante il soggiorno moscovita, verrà condotta un’indagine statistica che intervistando centinaia di persone contattate per strada, avrà l’obiettivo di definire il grado di percezione ed il giudizio dei consumatori russi verso l’Italia quale meta turistica e quale fonte di prodotti agroalimentari d’eccellenza. I dati così raccolti, dopo essere stati analizzati ed aggregati, daranno origine ad un report che si intende presentare pubblicamente al rientro da Mosca.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!