'Edotto'. Menzione speciale a Milano

Milano. Il progetto della Regione Puglia sull’assistenza domiciliare ha ottenuto un importante riconoscimento al Premio Innovazione Ict in Sanità

MILANO – Menzione speciale al Premio Innovazione Ict in Sanità. La Regione Puglia ha ottenuto ieri un importante riconoscimento nel settore sanitario, in occasione del convegno di presentazione della Ricerca 2014 dell’Osservatorio ICT in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano. Il Premio è andato ad otto casi di eccellenza nell’innovazione tecnologica applicata alla sanità. Menzione speciale per la Puglia nella categoria “Soluzioni per l’assistenza sociosanitaria” con il “Progetto Edotto”. Si tratta di un progetto per l’integrazione dei sistemi di assistenza sul territorio che ha realizzato e messo a regime una piattaforma unica a livello regionale. Attraverso la dematerializzazione della documentazione amministrativa e socio-sanitaria, “Edotto” supporta il governo regionale e aziendale nelle attività di programmazione, monitoraggio e gestione dei percorsi di assistenza domiciliare e, allo stesso tempo, fornisce strumenti integrati di ausilio agli operatori sociosanitari per l'erogazione delle prestazioni agli assistiti sul territorio e a domicilio. I vincitori del Premio Innovazione ICT in Sanità 2014 sono: Fondazione Poliambulanza di Brescia nella categoria “Cartella Clinica Elettronica”; IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli nella categoria “Clinical Governance e supporto decisionale”; Azienda Ospedaliero Universitaria “Ospedali Riuniti” di Ancona” nella categoria “Digitalizzazione dei processi e dei percorsi clinici”; Provincia Autonoma di Trento nella categoria “Servizi Digitali al Cittadino”; Azienda Unità Locale Socio Sanitaria 6 di Vicenza nella categoria “Sistemi per la gestione dei documenti informatici”; Fondazione Don Carlo Gnocchi onlus nella categoria “Soluzioni per l’assistenza socio-sanitaria”; Federfarma Lombardia nella categoria “Soluzioni per l’assistenza territoriale”. Articolo correlato: Edotto, la sanità pugliese in un portale

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment