Pedalata Mancina per i ‘diversamente onnivori’

Cucina alternativa? Passeggiata alternativa, sul mezzo alternativo per definizione. E’ l’originale idea di Salento Bici Tour e della community “Cucina Mancina”

di Gabriele Caforio L’hanno chiamata “Pedalata Mancina” perché è una passeggiata in bicicletta alternativa. E’ nata da un'idea di Salento Bici Tour e della community “Cucina Mancina” per unire chi mangia diversamente e chi si muove in maniera alternativa. Filo conduttore dell'iniziativa è la riflessione sul fatto che le precarie condizioni di salute del pianeta e dei suoi abitanti richiedono un cambio nei nostri stili di vita che passa, appunto, attraverso una diversa mobilità e abitudine alimentare. La passeggiata attraverserà, domani 2 maggio, le campagne della Grecìa salentina. A detta degli organizzatori, è dedicata a tutti i “diversamente onnivori”: diabetici, vegetariani, crudisti, celiaci e a tutti quelli che per scelta o necessità si nutrono in maniera differente. “Per i partecipanti, onnivori classici compresi – continuano gli organizzatori – sarà un'occasione per scoprire i vari modi in cui si può declinare il cibo e la convivialità nel rispetto degli altri e dell’ambiente, per riflettere sul fatto che chi mangia diversamente non è un tipo ‘sinistro’, ma solo una persona ‘mancina’, e la bicicletta è il mezzo ‘mancino’ per eccellenza”! L'appuntamento è alle ore 9,00 alla stazione FSE di Corigliano d'Otranto; si attraverseranno le campagne e alcuni paesi della Grecìa salentina con una tappa presso l'azienda agricola “Piccapane” dove ci sarà una degustazione a base di piatti vegetariani, macrobiotici, vegani, crudisti, equo e solidali. Nel pomeriggio, invece, prima di rientrare a Corigliano, si pedalerà alla volta di Galatina per visitare il museo civico Cavoti. La Pedalata Mancina vede anche la collaborazione dell'azienda agricola Piccapane, del catering etico “Le 'nticchie”, del caffè equo e solidale “Sedimenti”, dell'associazione crudista “La Valle del Biolocco” e dei formaggi di “Sciacuddri”. La partecipazione ha un costo di 15 euro e si può prendere parte anche al solo pranzo. Chi non avesse la bicicletta può noleggiarla dagli organizzatori. Per info e prenotazioni: 346 086 27 17 (per prenotare la biciclettata) – 327 84 53 459 (per prenotare solo il pranzo). Per i più curiosi il menù completo è disponibile sulla pagina facebook di Salento Bici Tour.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Gabriele Caforio

Laureato in Scienze Politiche - Politiche pubbliche. Collabora con PeaceLink e IlCorsaro.info. Quando è serio si interessa soprattutto di sviluppo sostenibile, ambiente e sociale altrimenti è sempre in bici!

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!