Song 11: a proposito di una telefonata

Undicesima settimana in compagnia della musica inedita di Tobia Lamare. Oggi tocca a “Play for today”

E siamo alla settimana numero undici. Che equivale a dire che siamo all’undicesima tappa del viaggio nella musica inedita del musicista indie Tobia Lamare. Il brano pubblicato oggi sul blog 54song.com si chiama “Play for today” e parla delle telefonate, quelle romantiche, che fanno stare bene chi le riceve, e quelle di potere, che fanno sentire potente, cioè, chi le fa. Eccola: Ed ecco come la descrive lo stesso musicista: Ho scritto questa canzone diversi anni fa. In questo stesso periodo dell’anno. Con lo stesso tempo nuvoloso. Nella stessa casa dove l’ho registrata questo sabato pomeriggio. Dovevo registrare un brano acustico per una compilation di gruppi italiani e americani, si chiamava “Songs For Another Place” ed era una collaborazione tra la mia etichetta di allora la Urtovox e la statunitense Awful Bliss. Ma, il pezzo fu scartato, e alla Urtovox scelsero un’altra bella ballata acustica: “Silly Things”. Quel pomeriggio avevo voglia di una telefonata. La stavo aspettando. La stavo desiderando. Il telefono è un’invenzione che ha aggiunto del romanticismo alle relazioni. E’ una variabile importante in quello che può essere una relazione. Puoi dire semplicemente –ti amo … – oppure -ti lascio … -. Puoi proporre una gita in campagna, al mare, al cinema. Solo semplici scuse per stare da soli. Ho usato e uso il telefono ancora molto romanticamente. Sono un fan del telefono romantico e in contrapposizione al telefono romantico c’è il telefono del potere. La telefonata del potere è fondamentale in Italia. Qualsiasi programma tu abbia c’è sempre una persona che può fare una telefonata per te. L’importanza o l’urgenza non è fondamentale. Il fatto che tu possa fare una telefonata di favore ti fa sentire il potere. C’è sempre un potere d’acquisto della telefonata. Dovrebbe essere quotata in borsa. La telefonata di un sindaco, di un funzionario pubblico, di un politico tedesco. I politici tedeschi fanno telefonate così? Secondo l’Ispettore Derrick anche in Germania c’è gente che fa la telefonata del potere. E come il caro occhialuto ispettore, tutto il cinema ci insegna che il telefono è usato in ogni parte del mondo per esercitare il potere. Ho passato gli ultimi quattro giorni al telefono. Telefonate di lavoro, di organizzazione. Ho assistito a una telefonata di potere e, indipendente da questa, ne ho ricevuta una di grande rottura di palle. Sembrava che il telefono non avesse più scampo, si stava trasformando in una grande invenzione fatta per lacerare le speranze del weekend. Quando poi basta fare il numero giusto e chiamare un sorriso. E se non dire “amico”, dire “ti amo”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!