FI: 'Gentile poco presente'. Vincenti la difende

Bari. La coordinatrice regionale delle donne Pd ribatte alle accuse rivolte dal consigliere Cristella all’assessora alla Sanità

BARI – “Affermazioni infondate e prive di senso di realtà”. Antonella Vincenti, coordinatrice del gruppo Donne Pd Puglia, difende l’assessora regionale alle Politiche della salute Elena Gentile, candidata alle elezioni europee, dalle dichiarazioni del consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Cristella. Cristella aveva accusato Gentile di aver compiuto un cattivo lavoro in qualità di assessora alla Sanità, definendola, tra l’altro, una “primula rossa in gonnella” per la “abilità con cui sfugge – aveva detto – alle sue responsabilità nei confronti dei cittadini pugliesi bisognosi di una seria politica sanitaria”. Dichiarazioni che secondo Vincenti non troverebbero fondamento nei fatti. Secondo la coordinatrice delle donne del Pd, Gentile avrebbe invece impresso una svolta morale al sistema sanitario pugliese con risultati dimostrabili: “le liste d’attesa negli ospedali sono state notevolmente accorciate, con conseguenti tempi più brevi per effettuare una visita medica o un esame. In più – continua Vincenti – le 800 assunzioni previste per i prossimi mesi daranno nuova linfa e fluidità al sistema sanitario regionale, garantendo più stabilità per il precariato e nuovi posti di lavoro”. Secondo Vincenti i toni utilizzati da Forza Italia rispecchierebbero un clima da campagna elettorale e tradirebbero anche un timore di sconfitta da parte del partito di centrodestra. “Il veleno – conclude – lo riservino alle beghe interne al centrodestra, invece di lanciare polemiche strumentali verso chi svolge il proprio lavoro con responsabilità e serietà”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!