Confguide, nasce il sindacato delle guide turistiche

Lecce. Nella prima assemblea elettiva Simona Melchiorre è stata nominata presidente del gruppo

LECCE – Si chiama Confguide Lecce ed è il nuovo sindacato nato in Confcommercio per rappresentare le guide turistiche di Lecce e provincia. All’assemblea elettiva, tenutasi presso la sede dell’Associazione, ha preso parte un cospicuo numero di guide turistiche che da anni svolgono la professione sul territorio provinciale con apposita abilitazione. “Le guide turistiche hanno un ruolo fondamentale nel processo di conoscenza e trasmissione dell’identità storico-culturale di un territorio – ha affermato Simona Melchiorre, neopresidente di Confguide Lecce, nel suo primo intervento ufficiale –. Ogni guida è l’ambasciatore del territorio in cui opera, e dalla sua professionalità e competenza, acquisite nel corso di anni di esperienza sul campo oltre che grazie ad una profonda preparazione culturale, dipendono non solo la divulgazione delle tante ricchezze e bellezze artistiche dell’intera provincia di Lecce, ma anche la possibilità di contribuire alla promozione turistica del Salento. Ciò implica la necessità sempre più evidente di tutelare la categoria delle guide turistiche da fenomeni di abusivismo della professione”. Nel corso di un’animata assemblea sono emerse le problematiche che coinvolgono le guide turistiche e sono stati definiti i principali punti programmatici sui quali impostare il lavoro da svolgere come sindacato. Tra questi grande attenzione verrà riservata all’articolo 3 della legge 97 del 6 agosto 2013 che consente alle guide turistiche abilitate in un altro Stato membro della Comunità Europea di esercitare liberamente la professione anche in Italia, senza dover essere in possesso di ulteriori autorizzazioni o abilitazioni per operare sul nostro territorio, “con l’inevitabile conseguenza di dequalificare e svilire l’intera categoria. La professione di guida turistica, infatti, – ha precisato la neopresidente – richiede conoscenze e competenze specializzate e per questo non può essere confusa con quella del semplice accompagnatore che assiste il gruppo di turisti nel corso di un viaggio”. “Limitare gli effetti disastrosi del provvedimento è l'obiettivo che, come sindacato, ci proponiamo di raggiungere d’intesa con gli organismi che rappresentano i colleghi di tutt'Italia, continuando altresì a valorizzare e migliorare costantemente la figura e il ruolo della guida a livello locale. Oltre a ciò – ha concluso – porremo particolare attenzione a problematiche di tipo locale, legate prevalentemente al settore turistico, quali per esempio i collegamenti con i principali siti storico-archelogici del territorio”. La nascita del sindacato ha previsto anche la costituzione del Consiglio Direttivo, così composto: Gabriella Rucco, Sarah Albanese, Samantha Sgherzi, Sara Dell’Anna.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment