Judo, finale nazionale per cinque salentini

Fidenza. Importante appuntamento per Laura Griffini, Beatrice Sicuro, Danilo Corrado, Flavia Rausa e Alberta Vincenti

(in foto: Laura Griffini, Beatrice Sicuro, Danilo Corrado, Flavia Rausa e Alberta Vincenti) FIDENZA – Cinque salentini hanno staccato il biglietto per la fase finale del Campionato Italiano Juniores Maschile e Femminile di judo, in programma durante il prossimo week end a Fidenza (Parma). Nella categoria dei 90 kg, Danilo Corrado della Judo Club Ruffano ha confermato il buon momento andando a vincere contro atleti di associazioni blasonate tra cui la Nuova Linea Sport di Taranto, che schierava Michele Panarelli, battuto in finale. Nel settore femminile, invece, in virtù della fase sperimentale voluta dalla Federazione, tutte le atlete che hanno gareggiato si sono qualificate proprio in virtù della loro partecipazione alla fase regionale nelle rispettive categorie di peso. Quindi, a tentare l’assalto al titolo italiano saranno: Flavia Rausa della Nuova Jamato Casarano, Beatrice Sicuro della Nuova Judo Nippon Martano e Alberta Vincenti della Judo Club di Ruffano nella categoria 63 kg; Laura Griffini della Nuova Judo Nippon Martano nella cat. 70 kg. “La qualificazione di ben cinque atleti nei primi posti delle rispettive categorie, fa ben sperare per questa finale nazionale – ha affermato il delegato provinciale della FIJLKAM Gianfranco Marchello -. Quindi, oltre che ai ragazzi per l’importante risultato ottenuto, bisogna ringraziare per il lavoro fatto a monte i tecnici che li hanno allenati fino a farli arrivare alla fase nazionale, vale a dire Milvia Toma per la Nuova Jamato Casarano, Roberto Orlando per la Judo Club di Ruffano e Cosimo Sicuro per la Nuova Judo Nippon Martano”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment