54songs. La n.8 è in onore di San Patrizio

“Ballata per droidi” è l'ottava canzone inedita pubblicata da Tobia Lamare nell’ambito del suo progetto

Ballata per droidi” è l’ottava canzone delle 54 previste. Un nuovo passo in avanti nel viaggio attraverso la musica inedita del musicista indie Tobia Lamare. Il progetto si chiama proprio così, “54 songs”, canzoni inedite, composte molto o poco tempo fa, da dolo o accompagnato da band vecchie e nuove. “Ballata per droidi” è un omaggio alla festa irlandese di San Patrizio. Auguri. E’ San Patrizio! Slàinte! Bisogna bere una Guinness e bisogna dedicare una canzone e un video all’Irlanda. La verde isola è un posto a cui sono particolarmente legato: molti amici, fratelli, viaggi e scoperte, molti concerti. Il brano per Saint Patrick è la musica che apre il documentario “Singing On Water” che abbiamo girato insieme alla crew di surfinsalento nel 2012 durante la settimana di Halloween tra Dublino e Bundoran. Un documentario sul surf e la musica indipendente. In questo viaggio ci hanno guidato i fratelli dublinesi Red Kid e a Bundoran abbiamo incontrato gli Sweet Little Lies, la surfer Shauna Ward, che ci hanno aiutato nella nostra ricerca. La nostra armata brancaleone era formata da Tobia Lamare & the Sellers sul palco, da Simone Manfreda alla telecamera, da Carlo Morelli e Angelo Mojo Verzini sulle onde, da Alessia sul supporto morale e le onde le ha prese anche lei. Abbiamo incontrato i big wave surfer storici di Bundoran come Peter Craig e Ritchie Fitzgerald, e abbiamo scoperto un legame ancora più forte tra la musica e il surf di quello che conoscevamo. Ora ci stiamo preparando per girare un secondo episodio alle Isole Canarie, ma abbiamo sempre in mente di ritornare al più presto tra quelle verdi colline”. (Tobia Lamare) Tobia Lamare: tutti gli strumenti Registrata nel 2010 alla Lobello Rocrods

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!