Rubano furgone per ‘noia’. Denunciati cinque ragazzi

Poggiardo. Per diverse notti hanno prelevato un furgone per poi rimetterlo al suo posto, ma un giorno hanno deciso di abbandonarlo nelle campagne

POGGIARDO – Ogni notte per diverse notti, tra gennaio e febbraio, hanno prelevato il furgone di proprietà di un commerciante, G. A., di Poggiardo, e dopo averci fatto un giro per le campagne della zona, lo hanno rimesso al suo posto. Una notte hanno però deciso di non restituire il mezzo ed ecco scattare la denuncia del proprietario. Cinque giovani di Poggiardo, età compresa tra i 15 e i 22 anni, sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato e furto d’uso. Il furto del furgone dell’ignaro commerciante era il loro modo di sfuggire alla “noia” e di fare qualcosa di “diverso”. Tutto era così facile e “divertente”, non c'era nemmeno bisogno di forzare il mezzo, poiché le chiavi venivano incautamente lasciate a bordo dello stesso nascoste goffamente nella tendina parasole del veicolo. Ma, dopo aver perpetrato il furto ripetutamente per più notti, i cinque ragazzi hanno deciso di non restituire il mezzo, e di abbandonarlo in una delle campagne di Poggiardo. A questo punto, a seguito della denuncia di furto sporta dal proprietario del mezzo, sono scattate le indagini da parte del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, coadiuvato dalla Stazione di Poggiardo, che in pochi giorni sono riusciti ad individuare i responsabili attraverso alcune tracce lasciate sul mezzo ed attraverso alcune testimonianze di persone che hanno notato i ragazzi aggirarsi spesso nei pressi del veicolo. E infatti, dopo averli identificati, alcuni di questi non hanno esitato a confessare le “bravate”. Ora i cinque, tra cui due minorenni, dovranno rispondere, a vario titolo, di furto aggravato e continuato in concorso, e furto d'uso per tutti gli episodi nei quali il furto era finalizzato al solo utilizzo temporaneo del mezzo.

Leave a Comment