Ecodem: ‘Preoccupati dall’ignoranza di Emiliano su Tap'

Lecce. Tweet al vetriolo nella notte. Emiliano dichiara di non conoscere né il coordinatore provinciale di Ecodem né il progetto del gasdotto

LECCE – “Restiamo basiti dalle parole lette sul profilo twitter Michele Emiliano su Ecodem Salento. Definire ‘Cazzate infallibili’ la nostra richiesta al PD Puglia di assumere una posizione chiara e decisa sulla vicenda TAP e che gradiremmo una telefonata di incoraggiamento, visto che siamo l’unica componente del partito ad aver assunto una posizione chiara sul gasdotto, scientificamente motivata, è mortificante per chi rappresenta il partito di governo e svilente per tutti i suoi militanti”. È questo il primo commento a freddo che il coordinatore provinciale di Ecodem Salento, Mario Tagliaferro, rilascia dopo i commenti letti su twitter, nel corso di un’animata discussione con il giornalista Danilo Lupo e con il gruppo musicale Sud Sound System. Il tutto parte dai commenti a margine del comunicato stampa di due giorni fa, nel quale Ecodem Salento invitava tutto il PD ad assumere una linea chiara, evidenziando come Emiliano, in spregio agli impegni assunti prima del congresso, avesse barattato il ritiro della candidatura del coordinatore di Ecodem Puglia Campanale con un impegno a porre le istanze degli ecologisti democratici al centro dell’agenda del partito. “A differenza di quanto direbbe Emiliano su twitter – continua Tagliaferro – non siamo preoccupati per la mancata nomina in segreteria, ma per la sua ignoranza sulla vicenda TAP. Se quanto letto è vero, è grave che un segretario regionale disponga le linee di politica ambientale del suo partito senza conoscere quella che forse, dopo Taranto, è al momento l’emergenza ambientale più sentita e grave sul territorio pugliese. E’ questo il motivo per cui volevamo sensibilizzare la segreteria regionale del PD. Ma forse, da chi ragiona in termini di nomine, non si può pretendere troppo”. In un balletto di tweet, infatti, Emiliano prima affermerebbe “Sono contrario ad opere che impattano su zone di pregio ambientale, sono favorevole a gasdotti che allentano il fabbisogno energetico“, poi riconoscerebbe “confesso che non conosco a sufficienza il progetto TAP cui istintivamente sono contrario per Melendugno”. Per concludere, un ultimo accenno viene dedicato ai toni usati dal segretario del PD quando parlerebbe di “cazzate infallibili” e, a proposito del coordinatore di Ecodem Salento, affermerebbe “io non conosco questo signore a spero di incontrarlo presto”. “Io invece conosco Emiliano dall’anno scorso a Tricase, quando siamo stati presentati nel corso di un suo tour elettorale nell’ignoto Salento. Insomma, Emiliano non conoscerebbe il progetto TAP, non conoscerebbe chi nel suo partito si batte sul territorio per le questioni ambientali. Messa cosi – conclude Tagliaferro – la situazione mi sembrerebbe più grave del previsto per un segretario regionale che dovrebbe avere la situazione dei suoi territori sotto controllo. Comunque, se Emiliano vuole rispolverare la memoria, lo invitiamo a Melendugno per aggiornarlo della situazione insieme alle altre agenzie che operano sul nostro territorio. Vorrei solo svegliarmi da questo sogno e scoprire che il profilo twitter su cui ho letto queste parole non sia il suo vero account”. Qui è possibile leggere i tweet al centro della polemica Articolo correlato: Ecodem: ‘Tap, sciacallaggio informativo ridicolo'

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!