Assenteismo in Regione. Il Comitato scrive ad Introna

Bari. Il Comitato cittadini attivi per la Puglia chiede al presidente del Consiglio di pubblicare sul sito le assenze dei consiglieri e di verificare le condizioni di decadenza, per Statuto

BARI – Nelle scorse settimane ha segnalato l’assenteismo in Consiglio regionale, stilando la classifica dei “buoni” e dei “cattivi”, ovvero dei consiglieri più presenti e dei meno presenti alle riunioni di Consiglio. Nelle note diffuse, ha sempre auspicato ad un intervento del presidente del Consiglio Onofrio Introna (che, tra l’altro, figura tra i “virtuosi” a Palazzo, con zero assenze) ma quell’intervento non è mai arrivato. Così il Comitato cittadini attivi per la Puglia ha scritto direttamente ad Introna chiedendo la pubblicazione sul sito istituzionale delle presenze in Consiglio e nelle Commissioni; la verifica delle condizioni di decadenza per il numero di assenze, cosi come previsto dallo Statuto; la pubblicazione sul sito di risultati di tale verifica. Si attende la risposta di Introna. Ecco la lettera del Comitato Al Presidente del Consiglio della Regione Puglia dott. Onofrio Introna Via Capruzzi BARI E, p.c. Al Responsabile della Trasparenza della Regione Puglia Carissimo Presidente del Consiglio, ci sembra un diritto per gli elettori sapere come i loro eletti si comportano, riteniamo giusto riconoscere a chi è sempre presente il merito dell’assunzione di responsabilità per il mandato ricevuto, ma è altrettanto giusto mettere in evidenza chi dell’assenteismo ne ha fatto una regola. Tanto l’indennità di circa 10.000 euro al mese la percepiscono comunque e per intero! Assenze nel corso dell’intera consiliatura (sul totale di 93 Consigli regionali): Promossi per presenze e attività: Saverio Congedo, 0 assenze Onofrio Introna, 0 assenze Giuseppe Lonigro, 0 assenze Michele Losappio, 0 assenze Salvatore Negro, 0 assenze Donato Pentassuglia, 0 assenze Bocciati per cronico assenteismo: Mario Vadrucci, 29 assenze Mario Cosimo Loizzo, 25 assenze Antonio Barba, 18 assenze Guglielmo Minervini, 18 assenze Elena Gentile, 17 assenze Nicola Vendola, 16 assenze Salvatore Greco, 15 assenze Sergio Blasi, 14 assenze Antonio Camporeale, 14 assenze Domenico Lanzilotta, 14 assenze Anna Nuzziello, 12 assenze Dario Stefàno, 12 assenze Loredana Capone, 11 assenze Arcangelo Sannicandro, 11 assenze Francesco De Biasi, 10 assenze E’ uno schiaffo alla moralità ed alle difficoltà che ogni cittadino incontra ogni giorno per garantire un pezzo di pane alla propria famiglia. È una mancanza di rispetto verso gli elettori che hanno scelto uno dei Consiglieri nell’elenco dei bocciati. È uno spreco di risorse pubbliche pagare chi non va a lavorare e compiere il proprio dovere. Il Comitato CHIEDE 1. al Presidente del Consiglio la pubblicazione on line sul sito istituzionale delle presenze in Consiglio Regionale e nelle Commissioni Regionali al fine di consentire ai cittadini di verificare in ogni momento l’impegno e la presenza dei rappresentanti eletti. 2. Inoltre di procedere alla verifica delle condizioni di decadenza per le reiterate assenze cosi come previsto dallo Statuto. 3. Di pubblicare sul sito i risultati della verifica. Questo consentirà ad ogni elettore di fare le proprie considerazioni sui consiglieri regionali che vengono retribuiti anche per le croniche assenze (dal recordman Vadrucci a Vendola!). Tutto ciò ai sensi del D.Lgs. n. 33 del 14/03/2013 che regola gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione dei dati da parte delle Pubbliche Amministrazioni e che all’art. 14 prevede, addirittura, la pubblicazione da parte della Regione dei compensi reddituali e patrimoniali di ogni consigliere nonché i compensi relativi ad altre cariche presso Enti pubblici o privati a qualsiasi titolo corrisposti. Di conseguenza non pubblicare i dati relativi alle presenze di ogni singolo consigliere è una violazione ai dettami della legge ed una grave ed assoluta mancanza di rispetto verso i cittadini elettori. In attesa di riscontro, stesso mezzo, distintamente si saluta. Articoli correlati: Regione. Vadrucci assente ad un terzo dei Consigli Consiglieri regionali. Il più assenteista del 2013 è Barba

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment