Perrone il più amato. Gabellone: ‘Ora la corsa per Capitale della cultura’

Lecce. Il commento del presidente della Provincia al successo del sindaco di Lecce nella classifica Datamedia

LECCE – “Un sindaco ‘tra la gente’, amato dai suoi concittadini, che gli assegnano la giusta e meritata palma del più amato d’Italia, l’onere e l’onore di proseguire con fiducia nel mandato amministrativo alla guida del nostro splendido capoluogo barocco”. Così il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone commenta il primato di Paolo Perrone nella classifica Datamedia Ricerche, che piazza il primo cittadino di Lecce in testa alla classifica dei sindaci più apprezzati d’Italia. “Primeggiare una volta è dura – dice Gabellone -, farlo con continuità, per più anni, rappresenta il risultato più difficile da conseguire ma anche il più prestigioso, segna un legame indissolubile con la città ma testimonia al contempo anche risultati concreti, ottenuti con costanza, che avvicinano la gente e il cittadino al suo sindaco. La Lecce dei grandi eventi e del turismo non è soltanto la città che vediamo ogni giorno sul palcoscenico nazionale ed estero: riqualificazione delle periferie, ammodernamento di ogni zona della città, accoglienza, miglioramento di tutta la rete urbana e delle relazioni sociali e culturali. È la Lecce che vogliamo, in corsa a pieno titolo per la candidatura a capitale europea della cultura 2019”. Articolo correlato: Il sindaco più amato? E' sempre Perrone

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!