Ex lsu scuola: ottimisti, ma la protesta non si ferma

Bari. Previsti per oggi numerosi sit in davanti agli organi simbolo della scuola. Il Comitato pugliese: ‘Bene le parole della ministra’

BARI – C’è un filo di speranza legato alle dichiarazione della nuova ministra Stefania Giannini. Ed il Comitato unitario pugliese lavoratori ex lsu Ata ed appalti storici, composto da lavoratori operanti nel settore delle pulizie delle scuole, ha voluto crederci, accogliendo con ottimismo la proroga di un mese alle attuali condizioni. Nella conferenza stampa del Consiglio dei ministri del 28 febbraio scorso, quando si è deciso per il mese di proroga, la ministra ha infatti affermato di aver trovato una soluzione definitiva all’interno di un quadro di riqualificazione e ricollocazione dei lavoratori delle pulizie delle scuole e di non voler più fare ricorso a soluzioni tampone. La ministra ha inoltre aggiunto che di quella soluzione si sarebbe discusso oggi, in un tavolo intergovernativo Lavoro–Istruzione. L’augurio del Comitato è che le proteste di questi mesi abbiano convinto della necessità di trovare soluzione alla sorte di 24.000 famiglie, di cui 3.500 in Puglia. Intanto domani il nuovo premier, Matteo Renzi, sarà a Bari per visitare un’altra scuola dopo quella di Treviso. Il nuovo Governo ha dichiarato di porre la scuola come suo primo obiettivo di miglioramento, considerandolo un settore della società che è stato ingiustamente sottoposto nel corso degli anni a sempre più pesanti tagli . Il “Comitato unitario” continua nelle sue mobilitazioni a sostegno della chiusura positiva di questa drammatica vicenda occupazionale ed ha organizzato per oggi, in concomitanza con il tavolo governativo romano, sit-in davanti alle Prefetture ,ai Provveditorati, alle scuole, a tutti i luoghi simbolo del settore scuola. Un nuovo sit in è in programma domani, davanti alla scuola che ospiterà la visita di Renzi. 18 febbraio 2014 Ex lsu scuola: la protesta a Lecce LECCE – Una protesta spontanea e pacifica lungo le strade di Lecce. Striscioni che gridano tutta la disperazione di non avere certezze per il proprio futuro. Sono i lavoratori ex lsu, impegnati negli appalti delle pulizie delle scuole della provincia di Lecce, che da stamattina stanno manifestando la propria condizione lungo le strade del capoluogo salentino. Il 28 febbraio scadranno, infatti, i due mesi ottenuti tramite un emendamento parlamentare ma ancora non ci sono segnali da parte del Governo che possano dare speranze e prospettive a questi lavoratori. La richiesta alle istituzioni è di trovare risposta al grave disagio lavorativo. Articoli correlati: Lsu scuola: ‘Se ne occupi Letta' Ex lsu scuola: Stefàno sollecita soluzioni Ex Lsu della scuola occupano il comune Svendesi lavoro Frasca, ex Lsu da utilizzare 34 milioni

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!