Notte della Taranta. Trasferta in maschera

Venezia. L’Orchestra inaugurerà “Le Notti dell’Arsenale” al Carnevale di Venezia

VENEZIA – E’ tempo di pizzica, a Venezia. “La Notte della Taranta” colora il Carnevale meneghino. Sarà la pizzica salentina ad inaugurare “Le Notti dell’Arsenale”, stasera dalle 20.30 alle 21.30 e dalle 22.30 alle 23.45. C’è grande attesa per quella che si preannuncia una serata all’insegna del divertimento, con i musicisti salentini pronti ad infiammare le migliaia di persona che raggiungeranno l’Arsenale. L’Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” ritorna nella città lagunare e per l’occasione propone un repertorio molto ballabile e ritmato attraverso un excursus tra brani più famosi della tradizione popolare salentina dal Basso Salento sino al Nord Salento. Sul palco ci saranno: Claudio Prima (referente dell'Orchestra, voce e organetto), Enza Pagliara (voce), Alessia Tondo (voce), Piero Balsamo (tamburello, voce, danza), Antonio Castrignanò (voce e tamburello), Vito de Lorenzi (tamburello), Martina Zecca (tamburello), Gianluca Longo (mandola) e Massimiliano de Marco (chitarra) e le danzatrici Laura Boccadamo, Silvia Perrone e Lucia Scarabino. Dopo il Kuwait arriva Venezia – annuncia il presidente della Fondazione “La Notte della Taranta”, Massimo Manera -, un gradito ritorno dopo il concerto del 2006, ma l’agenda è ancora ricca di appuntamenti: saremo presto al Festival di Ravenna e all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!