San Valentino al Must: aperitivo ed arte

Lecce. Apertura straordinaria del Museo Storico di Lecce fino alle ore 21

LECCE – Un abbraccio senza tempo, come quello degli innamorati dell'opera in pietra di Gennari, esposta all'interno della mostra permanente “De Sculptura”, o un bacio lento e appassionato, come uno dei tanti rappresentati da Goele Dewanckel nel silent book, “Baci” pubblicato da Orecchio Acerbo e custodito tra i libri d'arte dell'atelier del Must. Sono tra i tanti tesori d'arte custoditi dal Must, il Museo Storico della Città di Lecce, in via degli Ammirati, 11. Oggi, il Must sarà aperto eccezionalmente per la mostra “Lavori in corso. Corpo Tre. Il percorso della Pittura”, in orario serale sino alle 21. Presentandosi in due alla biglietteria del Must, i visitatori pagheranno un solo biglietto, per la visita guidata al museo e alle collezioni permanenti e temporanee e avranno la possibilità di partecipare a “MUSTMONAMOUR”, un’immersione nel mondo dell’arte e del gusto, il tutto all’insegna del risparmio energetico. L’iniziativa si terrà dalle 19.30 alle ore 21. Oggi, infatti, ricorre anche la decima edizione di “M’illumino di meno”, la giornata per il risparmio energetico. Il Must aderisce all’iniziativa spegnendo la metà delle luci che illuminano le sale del museo. E inoltre, prenotando un tavolo riservato tra le opere d'arte, a lume di candela, i visitatori gusteranno bottiglie di prosecco e prelibati aperitivi, preparati dalla Caffetteria del museo, per trascorrere una non convenzionale e soprattutto romantica serata tra dipinti e sculture. Per le coppie che non vorranno lasciare a casa i propri figli, sarà aperto l’atelier dei bambini del museo, dove insieme alle educatrici, tra libri, colori e pennelli, i piccoli potranno trascorrere in allegria la serata. Per info: 393 8438170 (prenotazione obbligatoria)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!