E’ Carnevale, ecco il torneo

Gallipoli. Oggi la presentazione dell’edizione numero undici del “Torneo Carnevale di Gallipoli – Coppa Santa Maria di Leuca”

GALLIPOLI – Non c’è Carnevale senza Torneo di calcio. Per la precisione, senza il “Torneo Carnevale di Gallipoli – Coppa Santa Maria di Leuca”, promosso dall’Asd Capo di Leuca. Stamattina alle 11 a Palazzo Adorno verranno illustrati tutti i dettagli e le novità dell’edizione 2014, la numero undici. La competizione, di respiro internazionale, coinvolge la Categoria Esordienti (2001-2002), e si svolgerà su tredici campi di gioco dal 27 febbraio al 4 marzo: Gallipoli, Santa Maria di Leuca, Racale, Otranto, Collepasso, Sogliano Cavour, Poggiardo, Calimera, Martignano, Taurisano, Lequile, Galatone e Brindisi (Capitale Europea dello Sport 2014). La manifestazione di quest’anno, dopo l’edizione 2013 vinta dal Milan, vedrà la partecipazione di 24 squadre Categoria Esordienti (l’anno scorso erano 16 su sei campi), tra cui Juventus, Milan, Inter, Napoli, Manchester City, Bayer Leverkusen, Genk e Zenith. A tenere alto l’onore del Salento, le rappresentative giovanili di Gallipoli e Capo di Leuca. La finalissima del 4 marzo allo stadio “Bianco” di Gallipoli sarà trasmessa per la prima volta in differita su Rai Sport. Alla presentazione interverranno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, l’assessore provinciale allo Sport Massimo Como, il presidente Figc Puglia Vito Tisci, il presidente Coni Lecce Antonio Pascali, il presidente Panathlon Lecce Ludovico Malorgio, un rappresentante Asd Capo di Leuca, società organizzatrice. Saranno presenti, inoltre, sindaci e assessori dei Comuni coinvolti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment