Senzatetto al Fazzi. Congedo: ‘Accoglienza o degrado’?

Lecce. L’interrogazione dell’esponente Pdl-Fi a Vendola e Gentile

LECCE – L’ospedale Vito Fazzi di Lecce ospita al suo interno una o più persone senza dimora che, date le avverse condizioni meteorologiche di questi giorni, avrebbero seria difficoltà a trovare riparo. Un esempio di welfare efficace e di solidarietà o invece un segno di degrado? Se lo chiede il vice presidente vicario del gruppo Pdl-Fi alla Regione Puglia Saverio Congedo, il quale ha rivolto un’interrogazione al presidente, Nichi Vendola e all’assessora alla Sanità, Elena Gentile. “Da giorni e giorni – scrive Congedo – pare che una persona (o addirittura più d’una), stazioni stabilmente in un angolo dell’androne di ingresso del Fazzi, dove ha trovato riparo dal freddo e dove può dormire. Naturalmente, siamo contenti che una persona senza la possibilità di una sistemazione dignitosa, possa almeno stare al caldo e all’asciutto grazie alle imprevedibili risorse della sanità regionale. Certo, ci sorge il dubbio se questa storia sia davvero un mirabile esempio di welfare efficace e di solidarietà e quindi di quella reclamizzata Puglia migliore, oppure se viceversa rappresenti un segno mortificante di degrado della sanità regionale e un motivo di disagio per il decoro della struttura e per gli operatori sanitari del Fazzi. Attendiamo che Vendola o la Gentile scelgano una delle due opzioni e chiariscano sul punto, ma nel frattempo sarebbe opportuno che si prodigassero per dare a questa persona un ‘tetto’ vero e neutralizzassero quella che sembra l’ennesima triste vicenda di povertà e emarginazione”. “Perché – conclude Congedo nell’interrogazione – l’indifferenza delle istituzioni è assai poco dignitosa, forse ancor meno che dormire sul pavimento di un ufficio pubblico”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati