Audioteca per ipovedenti. Il libro si ascolta

Lecce. La postazione del Libro Parlato si trova in viale De Pietro 16 ed è destinata a ciechi, ipovedenti, anziani con difficoltà di lettura, dislessici

LECCE – E’ un’audioteca a vantaggio di chi, a causa di disabilità fisiche o sensoriali è impossibilitato alla lettura autonoma (ciechi, ipovedenti, anziani con difficoltà di lettura, dislessici). Una struttura importante per combattere, una volta di più, l’esclusione. La postazione “Libro Parlato Lions” è stata inaugurata ieri presso la sede del Centro You&Me, in viale de Pietro 16 (ex sede del Comando di Polizia Municipale) a Lecce. Un’apposita convenzione è stata siglata nella sala giunta di Palazzo Carafa alla presenza del sindaco Paolo Perrone e del presidente dei Lions Lecce Host, Nicola Stefanizzo e l’Associazione Amici del Libro Parlato per i Ciechi d’Italia “Roberto Hollman” del Lions Club Verbania onlus per l’attivazione della postazione Libro Parlato Lions. All’iniziativa erano presenti anche il vicesindaco Carmen Tessitore, il governatore del Distretto 108 AB Puglia Lions, Gianmaria De Marini, il presidente dei Lions Lecce Calogero Vacheri e la responsabile del servizio Libro Parlato Puglia Sud, Loredana De Luca. “L’attivazione di un’audioteca per disabili – ha sottolineato Perrone – è un segnale importante soprattutto in un momento difficile come questo nel quale le Amministrazioni fanno fatica a rispondere a tutti i bisogni della popolazione. Per questo ringrazio i Lions per il loro sostegno a questa iniziativa. L’accessibilità alla conoscenza e alla cultura attraverso i libri rappresenta un percorso fondamentale che può tornare utile anche per ambire al traguardo di Capitale Europea della Cultura 2019. La cultura, infatti, deve essere vista come strumento di crescita e di inclusione sociale, di apertura e di coinvolgimento. Questa iniziativa può rappresentare uno degli elementi del capitale sociale della nostra città”. Durante la conferenza stampa il vicesindaco Carmen Tessitore ha annunciato l’allestimento, presso lo stesso Centro You&Me, della “Sala delle PlusAbilità”, uno spazio di socializzazione, aperto ai giovani, ai meno giovani e alle loro famiglie , dove realizzare attività ricreative e artistico-culturali e valorizzare i diversi livelli di abilità dei partecipanti. // Che cos’è il Libro Parlato E’ un service, appartenente alla grande tradizione Lions, attivo sin dal 1975, per iniziativa del Lions Club Verbania. Ideato, creato e gestito esclusivamente da Lions si prefigge lo scopo di diffondere la cultura tra i minorati della vista (ciechi o ipovedenti) e di tutti coloro che per disabilità fisica o sensoriale “certificata” – anche momentanea – non sono in grado di leggere in modo autonomo (dislessici, anziani, affetti da sindromi DOWN, SLA, ecc.), e di offrire loro la ricreazione, la solidarietà e l'inserimento – sociale e nel mondo del lavoro – tramite la distribuzione, gratuita e in prestito, di libri registrati in viva voce. Le attività del servizio sono svolte con adeguate attrezzature, con la collaborazione di volontari “Donatori di Voce” e con il supporto operativo finanziario di due ONLUS (Associazione Amici del Libro Parlato per i Ciechi d'Italia “Robert Hollman” del Lions Club Verbania e l'Associazione Libro Parlato Centro di Milano “Romolo Monti”) e del Lions Club “Chiavari Host”. Il Libro Parlato Lions è attivo anche presso 25 Biblioteche Statali in base alla convenzione stipulata con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali -Direzione Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali e il Diritto d'Autore e, per analoghe convenzioni, presso oltre 1.000 Biblioteche Provinciali e Comunali (tra le quali una nella Svizzera Italiana), Istituti, Scuole, Ospedali, Case di Cura, e via discorrendo. Gli audiolibri sono disponibili su Cd, Mp3 e internet. Il Libro Parlato può contare su un’audiobiblioteca di 8.000 libri.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati