Casarano, Fgci difende i tigli

Casarano. Azione dimostrativa della Federazione giovanile dei Comunisti italiani per chiedere di non abbattere i tigli per far posto a parcheggi

CASARANO – “Quando l’ultimo albero sarà stato abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce pescato ci accorgeremo che non si potrà mangiare il denaro”. Firmato Fgci, Federazione giovanile Comunisti Italiani di Casarano. Questa frase è il contenuto dello striscione che alcuni rappresentanti della sezione hanno collocato alle porte di palazzo dei Domenicani, sede del Comune di Casarano, in polemica contro l’eventualità di abbattere i tigli di piazza Umberto I, presso l’ufficio centrale delle Poste, per fare spazio a parcheggi delimitati da strisce blu. “A nostro avviso – hanno commentato i ragazzi – la via da intraprendere dovrebbe essere quello di incrementare le zone verdi, con il fine di creare una città più sostenibile e a misura d’uomo. Dunque lanciamo un appello a tutte le forze politiche e a tutte le realtà associative , per portare all’attenzione pubblica lo scempio che sta per essere messo in atto”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment