I Cantieri Koreja ospitano l’Odissea

Lecce. I cantieri Koreja mettono in scena ‘L’Odissea’ del Teatro Cargo di Genova in scena le storie di rifugiati africani e afgani

Lecce. Uno spettacolo d’amore e guerra, speranza e nostalgia, madri e amanti per il prossimo appuntamento con STRADE MAESTRE, la stagione teatrale 2013-2014 promossa da Cantieri Koreja, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Puglia, Provincia e Comune di Lecce. In scena questa sera alle ore 20.45 l’ODISSEA del Teatro Cargo di Genova, spettacolo nato da un’idea di Laura Sicignano che ne cura anche la regia. Lo spettacolo è una scoperta e un vero e proprio scambio culturale: in scena giovanissimi attori, ragazzi adolescenti, africani e afgani con la coscienza di una forte diversità ma con l’intenzione di dare vita a un dialogo umano e costruttivo. Filo conduttore è l’Odissea, grande racconto archetipico della cultura Mediterranea e viaggio avventuroso in cui questi ragazzi hanno potuto riconoscere e raccontare il proprio viaggio personale Sono arrivati in Italia da soli dopo viaggi indescrivibili. Sono ragazzi. Sono stranieri. Sono una forza della natura. Dopo un lungo percorso di lavoro va in scena la loro Odissea. Questi ragazzi, per lo più rifugiati politici, hanno tutti affrontato da soli viaggi difficilissimi da paesi lontani (Afghanistan, Pakistan, Nigeria e Senegal) per raggiungere l'Italia. Abbiamo lavorato insieme per circa un anno. Ne è nato uno spettacolo di forte impatto emotivo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!