Eroina nel reggiseno, arrestati coniugi

Specchia. Due giovani coniugi sono stati pizzicati con 65 grammi di eroina occultati nel reggiseno della donna

Specchia. La scorsa notte i militari della stazione Carabinieri di Specchia collaborati dai colleghi di Gagliano del Capo hanno tratto in arresto due coniugi Gaglianesi per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I due si identificano in Valerio Ciardo 26 anni già con precedenti in materia di Stupefacenti e la convivente Valentina Indino 25 anni incensurata. I due già conosciuti ai Carabinieri erano stati notati insolitamente transitare nel territorio della Stazione Carabinieri di Specchia provenienti dalla SS 275. I militari quindi decidevano di effettuare un controllo e decidevano di fermare l’auto. Alla vista dei militari i coniugi apparivano molto nervosi giustificandosi con la presenza del figlioletto nell’autovettura e del controllo patito; l’atteggiamento sospettoso induceva i Carabinieri ad approfondire il controllo e così i due venivano portati in caserma per la perquisizione personale. Grazie anche alla collaborazione di un’agente della locale Polizia Municipale i militari rinvenivano ben occultati nel reggiseno della donna ben 65 grammi di eroina. La perquisizione veniva estesa anche al domicilio in Gagliano del Capo ove i colleghi della locale Stazione Carabinieri rinvenivano un bilancino di precisione. Dell’arresto veniva immediatamente notiziato il sost. Proc. Della Repubblica di Lecce dott. Gagliotta il quale ne disponeva la traduzione presso la casa Circondariale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!