Gallipoli, il comune aderisce ad ‘Antenne Pon’

Gallipoli. Il Comune aderisce all’Antenna PON REC della Puglia con 'Punto Informazione'.

Gallipoli. Il Comune entra nel circuito virtuoso delle Antenne PON. L’Amministrazione Comunale del Sindaco Francesco Errico ha aderito al Programma Operativo Nazionale Ricerca e competitività 2007 / 2013 promosso dal MIUR che prevede 4 Antenne a livello nazionale con il compito di facilitare la conoscenza fra il mondo della ricerca, le Istituzioni e i Cittadini, in coerenza con quanto previsto dalla UE sulle finalità e l’utilizzo dei fondi europei. Rendere “open” la pubblica amministrazione, stimolare la partecipazione e attivare un piano di progettazione e programmazione dal basso sono gli obiettivi ultimi delle antenne. Gallipoli diventa dunque uno dei “punti di informazione” previsti nella rete nazionale. Il ruolo dei “punti di informazione” è quello di creare un raccordo tra l’Amministrazione e l’utente finale, il cittadino, informare, raccogliere i bisogni e dare risposte ai cittadini sui diversi temi di principale interesse per il territorio. E ancora rendere capillare, efficace e puntuale una reale conoscenza delle opportunità offerte dalle attività di ricerca, valutandone la ricaduta sui cittadini e sul territorio. La costituzione del punto di informazione della antenna PON a Gallipoli, insieme agli altri punti della rete in Puglia che sono a Brindisi, Statte, Molfetta rendera possibile non solo una azione di diffusione delle attività di ricerca e innovazione promosse dal programma PON , ma , attraverso una partecipazione aperta delle comunità locali (imprese, cittadini, pubblica amministrazione insieme ai centri di ricerca) consentirà di inserirsi nella traccia della nuova programmazione 2014 2020 in cui la regione puglia ha fatto una scelta strategica rispetto agli obiettivi di Horizon 2020 sui temi della smart city, smart communities e smart specialitation. In questa direzione sarà strategica la collaborazione con i distretti tecnologici e in particolare il Dhitech affinchè si attui una proficua sinergia fra gli attori Coinvolti. L’attività divulgativa infatti attraverso workshop, tavoli tematici, convegni mira a creare aggregazione e collaborazione fra gli attori interessati così da giungere ad una stesura partecipata di progetti innovativi per lo sviluppo sostenibile e integrato del territorio e che possano risolvere o migliorare le criticità riscontrate. L’attività di animazione territoriale promossa dal Comune di Gallipoli per la creazione del “Punto Informativo” è stata affidata a titolo non oneroso all’associazione Tabularia che ha stipulato con l’Ente, che resta il titolare del servizio, un protocollo di intesa approvato con delibera di giunta comunale. L’Associazione sarà il tramite tra la comunità locale e l’Antenna regionale . “Un progetto ambizioso, – secondo il sindaco Francesco Errico- una vera novità che si inserisce nel filone, già intrapreso da questa amministrazione, dell’ascolto, del dialogo e della partecipazione attiva dell’intera comunità ed in particolare dei giovani che sono quelli più propensi al cambiamento e a coniugare tradizione e innovazione, territorio e tecnologia”. Una vera scommessa insomma che si propone di rendere sempre più trasparente e aperta la gestione della cosa pubblica. “Siamo convinti che questa iniziativa contribuirà alla creazione di progetti innovativi e a consolidare il rapporto con i cittadini che possono e devono essere attori protagonisti della progettazione amministrativa e ai quali rivolgo un invito ad una larga partecipazione”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!