Crolla il solaio, famiglia e vigili salvi

Lecce. I vigili del fuoco sono intervenuti nel quartiere Ferrovia per un principio d’incendio, ma poco prima di salire il solaio ha ceduto, strage sfiorata

Lecce. Sono salvi per miracolo. Intorno alle 21 di ieri sera i vigili del fuoco sono stati chiamati ad intervenire in un appartamento a Lecce nel quartiere Rudiae-Ferrovia, all’interno una famiglia composta da padre,madre e un bambino di appena 2 anni. Sembra che dal ripostiglio della casa siano partite delle fiamme che hanno indotto gli abitanti a chiedere l’intervento dei pompieri. Fiamme sprigionate probabilmente da una bombola del gas. La famiglia si è allontanata per chiedere aiuto telefonicamente ai vigili del fuoco, che, una volta arrivati sul posto, poco prima di salire le scale per domare il principio d’incendio, hanno sentito un forte rumore provenire dall’appartamento, il solaio della cucina aveva ceduto. Nonostante tutto i vigili sono riusciti a domare l’incendio ed evitare che la bombola esplodesse, la palazzina è stata dichiarata inagibile, resta da chiarire il perché del crollo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment