La magia dei presepi in maiolica

Grottaglie. I presepi in maiolica del Maestro Domenico Galeone, in mostra dal 7 dicembre 2013 – 8 gennaio 2014

Grottaglie. Continua, alla Galleria “Vincenza” di Grottaglie, presso la sala espositiva, in via Leonardo da Vinci, 5/7 – centro storico, la mostra “VENITE … adoremus! I presepi in maiolica del Maestro Domenico Galeone”. L’iniziativa, inaugurata sabato 7 dicembre 2013, resterà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino all’8 gennaio 2014. La piccola mostra propone la rassegna retrospettiva delle opere presentate nel corso degli anni dal Maestro, Domenico Galeone, già docente di progettazione ceramica presso l’Istituto d’Arte di Grottaglie, nell’ambito della rassegna annuale organizzata dall’amministrazione comunale “Mostra del Presepe”. Si tratta di un piccolo excursus del percorso personale ed artistico dell’autore, attraverso la presentazione di quattro presepi in maiolica, realizzati con tecniche diverse, nel periodo che va dal 2009 al 2012. Le opere presentate sono costituite da piccoli gruppi scultorei, di varia dimensione, riproducenti anche con un’iconografia inconsueta ed “irrituale”, momenti della natività. L’opera principale è costituita dal presepe presentato nel 2012 alla mostra concorso organizzata dall’amministrazione comunale. Si compone di 5 soggetti e di alcuni elementi in maiolica a costituire il fondale. Il maestro Domenico Galeone è un artista, a tutto tondo, che ha saputo fare della maiolica decorata un mezzo di espressione artistica, portandola al di là del virtuosismo e andando oltre i canoni della tradizione ceramica grottagliese. L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio dell’amministrazione comunale e rientra nell’ambito delle iniziative culturali in programma per le festività natalizie. Anche in questa occasione, la Galleria “Vincenza” ha voluto dare un suo piccolo contributo all’arricchimento del panorama artistico e culturale della città, valorizzando le persone e il capitale umano di cui, nonostante tutto, la nostra comunità è ancora ricca e che vede nel maestro Domenico Galeone, una risorsa da ri-scoprire e valorizzare anche per le future generazioni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!