Galatone, 308mila euro per il turismo

Galatone. Grazie al programma di sviluppo rurale della regione Puglia 2007/2013, il comune ha ottenuto dei finanziamenti per sostenere il turismo

Galatone. Il Gruppo di Azione Locale Serre Salentine S.r.l. nei giorni scorsi ha concesso al Comune di Galatone un finanziamento di oltre trecentomila euro a valere sulla Misura 313 “Incentivazione di attività turistiche”, Azione 1: Creazione di itinerari naturalistici, enogastronomici (strade del gusto e delle tradizioni, della transumanza, di turismo equestre – ippovie, ciclo – turismo)e Azione 2: Creazione di centri di informazione e di accoglienza turistica . La domanda di aiuto era stata presentata nello scorso settembre dall’Amministrazione Comunale nell’ambito del Piano di Sviluppo Locale (PSL) presentato dal GAL “Serre Salentine” all’interno del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 della Regione Puglia. Le proposte progettuali presentate, redatte dall’Ufficio Tecnico -V Settore Lavori Pubblici del Comune di Galatone hanno l’obiettivo di accrescere l’attrattività del territorio introducendo servizi al turismo rurale e promuovendo sistemi di rete di supporto. L’intervento finanziato nell’ambito dell’Azione 1 e denominato “Le vie verdi del Galateo” è finalizzato alla individuazione di una rete di percorsi storico naturalistici che, snodandosi all’interno del territorio comunale con l’obiettivo di valorizzare le risorse locali, si qualificano per la loro dimensione geografica sovra-comunale e per la potenzialità di collegare l’area che attraversano secondo la direttrice che va dalla costa verso i comuni dell’interno così da poter mettere in comunicazione il turismo costiero con i comuni dell’entroterra del comprensorio del G.A.L. delle “Serre Salentine” e d’altro canto, rappresentare un collegamento preferenziale con la costa per le strutture agrituristiche e di albergo diffuso collocate nei comuni dell’interno. Fulcro dell’intervento sarà la realizzazione all’interno del centro storico, lungo gli itinerari individuati, di un punto di esposizione e vendita dei prodotti commerciali mediante la ristrutturazione della porzione d’angolo di Palazzo Lercaro (o Lercari) attraverso un’opera sistematica che prevede il consolidamento statico, il restauro conservativo e la rifunzionalizzazione dell’edificio che attualmente versa in condizioni di degrado. L’intervento finanziato nell’ambito dell’Azione 2 è finalizzato invece alla realizzazione di un centro di informazione ed accoglienza turistica con il compito di presentare nella sua completezza l’offerta di turismo e di produzioni dell’intero comprensorio delle Serre Salentine. Il centro, da realizzarsi nei locali posti al pianterreno dell’edificio prospettante su Via Castello, annesso nell’ ‘800 al complesso conventuale dei domenicani, attuale sede municipale, previo opportuno adeguamento, prevede al suo interno, conformemente al bando, anche una sala di degustazione delle produzioni locali e del turismo rurale. Con il finanziamento ottenuto l’Amministrazione Comunale potrà valorizzare in chiave turistica le risorse locali offrendo alla città e ai territori limitrofi strutture di supporto al turismo rurale e aggiungere altri due tasselli per la riqualificazione del centro storico della città.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment