Un laboratorio per la mostra 'Once Upon a time'

Lecce. Nell'ambito della mostra che ospita alcune celebri opere appuntamento con la proiezione della Sirenetta e con l'arte per bambini e la didattica del colore

Lecce. Prosegue con due appuntamenti dedicati ai più piccoli presso Art&Co, la nuova galleria d'Arte moderna e contemporanea diretta da Mirella Coricciati – in Via Nahi 27 (una paralella di Via San Cesario) a Lecce – “Once upon a time – C'era una volta” che accoglie circa 60 opere di varie dimensioni sul tema della fiaba. La mostra a cura di Tiziano Giurin, con il patrocinio di Provincia di Lecce e Comune di Lecce nell’ambito della candidatura di Lecce a Capitale della Cultura2019, sarà aperta sino al 21 dicembre (10/13 – 17/20.30, ingresso gratuito) e ospiterà oltre alla più grande collezione europea di serigrafie di Andy Warhol sulle fiabe di Hans Christian Andersen e altre nove opere del principe della pop art americana, alcuni celebri capolavori di Emilio Tadini, Mark Kostabi, Ugo Nespolo e tre delle ultime opere dell'artista pugliese Valentino Marra (“Hans”, “Christian” e “Andersen”) che saranno esposte sino al 7 gennaio nelle sale del Palazzo della Comunità a Orta San Giulio (No). In mostra anche opere di artisti che oggi rappresentano il nuovo dell'arte contemporanea italiana: Antonio Calabrese, Antonella Cucinelli, Fiorenza Di Lenna, Francesco Ferrulli, La Pupazza, Roberta Lioy, Flaviana Pagliara, Alessandro Sala, Antonio Santoro, Eleonora Spanò, Gianna Stomeo, Nicola Tatullo. Nei circa venti giorni di esposizione si alterneranno, inoltre, alcune attività collaterali, dedicate soprattutto ai bambini. Sabato 14 dicembre (ore 17.30 – ingresso gratuito) si terrà la proiezione de La sirenetta film del 1989 diretto da John Musker e Ron Clements prodotto dalla Walt Disney Feature Animation e basato sull'omonima fiaba di Hans Christian Andersen. Ariel è una giovane sirenetta che vorrebbe far parte del mondo degli umani. Innamorata del principe Eric accetta senza pensarci la proposta della strega Ursula: diventare donna per tre giorni in cambio della rinuncia alla sua splendida voce. Ma il regno di Re Tritone, il padre di Ariel, è minacciato da Ursula trasformata in una ragazza dalla voce ammaliante. Domenica 15 dicembre (ore 10.30) appuntamento con l'arte per bambini e la didattica del colore con alcuni degli artisti in mostra che interagiranno e disegneranno con i più piccoli. Sabato 21 dicembre la chiusura sarà invece affidata alla performance di Gianna Stomeo e alla pop-art murales a cura de La pupazza. Altre info sulla mostra qui Prosegue, intanto, sino al 7 gennaio presso il Palazzo della Comunità di Orta San Giulio, in provincia di Novara, Dreams on canvas, personale dedicata all'artista pugliese Valentino Marra, organizzata sempre da Art&Co Gallerie e curata da Francesca Franco e Tiziano Giurin, procuratore dell'artista e ambasciatore per la candidatura di Lecce a Capitale della Cultura 2019. Dopo le partecipazioni alle due ultime mostre della galleria Art&Co di Lecce, circa settanta opere dell'artista saranno esposte nel “palazzotto”, costruito nel 1582, che rappresenta una delle più importanti testimonianze storico-architettoniche del borgo lombardo. Valentino Marra, pittore e scultore salentino (nato a Martano, in provincia di Lecce, nel 1956), si è diplomato Maestro d’Arte presso l’Istituto Statale “Gioacchino Toma” e successivamente presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce. Ha esposto le sue opere in qualificate mostre personali e di gruppo in diverse città italiane e straniere dal 1980 in poi. Le sue Madonne dominano gli altari di alcune delle cappelle private più prestigiose della sua terra. Ha eseguito le Pale d’altare della Chiesa Degli Angeli a Lecce (2009). È presente con le sue opere nelle più importanti fiere d’arte contemporanea nazionali ed internazionali, le facce e i dipinti dedicati a Marilyn Monroe oggi sono in numerose collezioni private e nelle gallerie più prestigiose. Dopo la lunga esperienza di scultore e di pittore di pale d'altare, altre immagini, infatti, premono sotto la pelle della sua pittura, spingendo l'artista a scandagliare l'iconografia popolare contemporanea, alla ricerca di una figura femminile capace di farsi interprete di un cambiamento epocale e di una riflessione sul significato e sulla verità della vita. “Nell’arte del maestro echeggia una reminiscenza di pittura antica, quella di una certa ‘maniera’ di lavorare con i pennelli ed il colore. La sua pittura parla di passato e di futuro insieme, con una personalissima tecnica che lui chiama ‘quadridimensione’. Le sue opere ci attraggono e meravigliano per il loro forte impatto emotivo che attraverso le sue figure reali e fantasiose al contempo coinvolgono il nostro inconscio e ci trascinano nel suo mondo di luce e colore […] Un’arte dunque contemporanea che parla al futuro, che indaga l’esistenza e l’uomo interagendo con esso attraverso la forza del colore che con la sua interpretazione cromatica costruisce visioni emozionali che arrivano dritte al cuore. Un segno magico e insieme costruito e meditato, un impatto visivo forte e suggestivo, che richiama valori estetici e morali”, sottolinea il curatore Tiziano Giurin. “Valentino Marra rappresenta la vita dei personaggi che racconta, ne coglie l'intimità, riesce ad esprimere attraverso una sola immagine la teatralità delle loro emozioni”. Altre info qui In occasione della mostra è stato realizzato un catalogo prodotto e distribuito in tutto il mondo da Silvana editoriale, casa editrice milanese fondata da Amilcare Pizzi nel 1914 e che vanta una produzione che spazia dalle monografie d’arte ai cataloghi espositivi e museali, dal disegno alla fotografia, dal design alla storia e alla comunicazione, arricchendosi di duecento titoli ogni anno (www.silvanaeditoriale.it). Art&Co Gallerie rappresenta l’eccellenza italiana nel campo artistico e culturale (www.artcogallerie.it). Con gallerie a Milano, Caserta, Parma e ora anche Lecce (e le prossime aperture di altre sedi nazionali ed internazionali), Art&Co è una importante realtà nel campo dell’arte moderna e contemporanea, capace di unire le tradizionali attività della galleria d’arte intesa come luogo di cultura, di associazione e aggregazione di idee con una moderna visione di marketing, proponendosi come azienda orientata al mercato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!