Libertà e informazione, un convegno al Senato

Roma. Lo stato dell’informazione italiana e i rischi che i giornalisti corrono, se parlerà ad un convegno, ospite la direttora del Tacco Marilù Mastrogiovanni

Roma. Giornalisti minacciati. Se ne parlerà nell’incontro che si terrà giovedì prossimo al Senato della Repubblica a Roma alle ore 15.00. Il convegno è organizzato da Ossigeno per l’Informazione e Open Media Coalition il titolo è “La libertà di informazione che vorremmo, quella che abbiamo e quella che rischiamo di non avere”, l’incontro è organizzato in tre sessioni: Giornalisti minacciatri. Diritto all'oblio. Diritto d'autore.. . La prima sessione dal titolo “La censura violenta e le querele pretestuose. I rischi più gravi che corrono i giornalisti. Testimonianze e statistiche italiane sulle minacce che oscurano notizie di rilevante interesse sulla mafia e sul malaffare. Le norme e le misure di protezione che si potrebbero adottare”, sarà coordinata da Alberto Spampinato, direttore di Ossigeno per l'Informazione. Ospiti dell’incontro i giornalisti: Lirio Abbate, giornalista del settimanale 'l'Espresso' sotto scorta dal 2007; Marilù Mastrogiovanni, giornalista pugliese minacciata per aver rivelato come le imprese aggirano le norme antimafia e direttora del Tacco d’Italia; Luigi Centore, giornalista di Ardea vittima di attentati per le inchieste sulla criminalità nel litorale romano. I lavori saranno introdotti dal presidente del Senato Pietro Grasso e dalla Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. Ospite d'onore Frank La Rue, “Special Rapporteur” dell' ONU per la promozione e la tutela della libertà di informazione. La Rue, in visita ufficiale in Italia, prenderà la parola dopo i rappresentanti della società civile e delle istituzioni, fra i quali il Garante per il trattamento dei dati personali e la riservatezza, Antonello Soro. Durante l’incontro saranno presentati l'ebook di Ossigeno per l'Informazione “Taci o sparo” (sulle audizioni presso la Commissione Parlamentare Antimafia dei giornalisti minacciati) e i Report annuali di Open Media Coalition. Per accedere ai locali del Senato è necessario iscriversi inviando una email a [email protected] entro il 13 novembre. L'accesso alla sala sarà consentito fino al raggiungimento della capienza massima. Necessario esibire un documento. Per gli uomini è obbligatorio indossare giacca e cravatta.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!