Interviene il 118 in Questura, malore per un giovane appena fermato

Lecce. Guidava il suo scooter con addosso cocaina, portato in Questura il ragazzo si è sentito male, secondo i sanitari aveva già assunto altro stupefacente

Lecce. Controlli serrati da parte della polizia nei distributori dopo le recenti rapine. Infatti, proprio a seguito di una di queste ispezioni la scorsa notte una delle volanti ha notato un gruppetto di persone discutere nell’area di servizio in Viale Porta d’Europa a Lecce. Alla vista della volante un ragazzo a bordo di uno scooter si è dileguato. Mentre la volante lo inseguiva, l’altra controllava quelli rimasti nell’area. Il ragazzo alla guida dello scooter, è stato identificato per Z. J., leccese 21 anni, con numerosi precedenti in materia di stupefacenti inoltre viaggiava a bordo di uno scooter privo di copertura assicurativa e di carta di circolazione ed era in possesso di patente di guida non valida per quella categoria di ciclomotore. Per quanto riguarda la Smart, constatata l’omessa revisione si procedeva ad elevare verbale al codice della strada nei confronti dell’autista. Analoga contestazione veniva elevata a carico dell’autista di una Fiat 500 Abarth, con targa prova, sopraggiunta nell’area di servizio poco dopo e sanzionato per omessa revisione e guida con targa prova senza delega. Successivamente, giunto nell’area di servizio un motoveicolo Yamaha R6 di colore blu, il conducente veniva contravvenzionato per omessa revisione e per guida con patente diversa. Si precisa che tutte le persone controllate nell’area di servizio annoveravano numerosi precedenti penali. Per il giovane scuterista Z.J., considerato quanto emerso dagli accertamenti, è stato condotto in Questura, dove, dopo un controllo più accurato, si è scoperto che il ragazzo aveva nascosto nella cintura dei pantaloni un involucro in cellophane trasparente con all’interno due confezioni di sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso di 0,6 grammi lordi per uso personale. All’interno degli uffici ha cominciato a sentirsi poco bene, probabilmente per l’assunzione di cocaina nel corso della serata. Circostanza confermata dai sanitari del 118 giunti sul posto. Il 21 enne è stato denunciato per guida sotto l’effetto di stupefacenti, come documentato da referto medico, e sanzionato per guida con patente non valida, omessa revisione e mancanza di assicurazione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!