Picchiato davanti casa, brutta avventura per un manager Asl

Lecce. Lo hanno atteso che tornasse a casa e poi lo hanno picchiato. E’ successo ieri sera intono alle 20 a Stefano Rossi, manager Asl

Lecce. Lo hanno pestato in tre al suo ritorno a casa. Vittima dello sfortunato incontro è Stefano Rossi, 50 anni, direttore sanitario alla Asl di Brindisi. Dicevamo che erano in tre ad attenderlo, ma molto probabilmente un quarto uomo è rimasto vicino al cancello automatico per evitare che si chiudesse così da rimanere intrappolati al suo interno. L’episodio è avvenuto ieri sera intorno alle 20 mentre rincasava nella sua abitazione di via Gramsci a Lecce. L’uomo, quando è sceso dalla sua Saab, si è trovato di fronte tre uomini a volto scoperto che lo hanno malmenato, la vittima ha confermato agli investigatori di non averli riconosciuti. L’uomo ha poi fatto ricorso alle cure dei sanitari, ne avrà per qualche giorno. Stefano Rossi ad inizio anno era finito nelle pagine di cronaca a seguito dell’incendio della sua auto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!