Finti agenti della Dia derubano un imprenditore

Copertino. Avevano anche il lampeggiante quando sono arrivati, venerdì scorso, a casa di Antonio Savina. Sono riusciti a portare via 500 euro

Copertino. Si sono introdotti nell’abitazione spacciandosi per agenti della Dia. A rendere il tutto più veritiero anche delle pettorine della Direzione investigativa antimafia. Nella tarda serata di venerdì scorso, i malviventi hanno raggiunto l’abitazione di Antonio Savina, 61enne di Copertino noto alle forze dell’ordine e titolare di un’azienda specializzata nell’allevamento di bestiame e produzione di prodotti caseari. I finti agenti, arrivati addirittura con tanto di lampeggiante, hanno bloccato la moglie e la figlia di Savina, mentre, lui guardava il tutto dalla video sorveglianza. Per fortuna alle due donne sono riusciti a sottrarre solo 500 euro mentre Savina cercava di allertare i veri agenti, giunti sul posto quando erano ormai andati via dopo aver sentito le sirene. L’auto usata per il finto blitz, un’Alfa 147, è stata trovata abbandonata. Loro presumibilmente sono fuggiti a piedi. Indagano i carabinieri di Campi Salentina.

Leave a Comment