MadeExpo – la Puglia è presente con 22 aziende

Bari.Una delle manifestazioni più importanti a livello internazionale, al MadeExpo la regione ci sarà con Spazio Puglia

Bari. Dal 2 a 5 ottobre la Regione Puglia sarà al MadeExpo – Milano Architettura Design Edilizia. Manifestazione che esporrà le potenzialità del sistema Puglia ai tanti operatori del settore, tra i quali quelli esteri. L'offerta pugliese, circa 22 aziende, sarà nei settori del legno-arredo (porte e finestre), lapideo (rivestimenti in pietra per interni ed esterni) e dell'edilizia (serramenti in metallo), sarà protagonista negli ambienti espositivi “Spazio Puglia”, all'interno dei Saloni specializzati 'Involucro e Serramenti' e 'Interni e Finiture', con materiali, tecnologie e soluzioni innovative di design per interni. La Puglia potrà senza'altro consolidare le performance già positive nell'export dei vari comparti degli anni scorsi. Per quanto riguarda il legno-arredo, nel 2012 la Puglia ha registrato esportazioni per 355,6 milioni di euro, contribuendo al 3,7% del risultato complessivo nazionale (9,6 miliardi di euro) e al 57,5% dell'export realizzato nell'Italia meridionale (617 milioni di euro). E' stato invece di 484 milioni il totale dell'interscambio commerciale pugliese nel legno-arredo con un saldo positivo della bilancia di oltre 226 milioni. Molto positive le performance del 'tacco d'Italia' anche per quanto riguarda i materiali lapidei per la cui produzione la Puglia è al secondo posto dopo la Toscana. Nei primi sei mesi del 2013, le esportazioni pugliesi registrano un incremento del 14,7%, oltre il doppio rispetto al trend di crescita italiano (+6,7%), con un valore di quasi 21 milioni di euro. “I numeri dell'export pugliese nei vari settori presenti a MadeExpo, parlano chiaro”, sottolinea l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone. “Sono risultati molto importanti – rileva – tenuto conto che sono stati conseguiti in un contesto di mercato molto difficile che ha visto una contrazione della produzione e dell'export in quasi tutti i settori industriali italiani, insieme ad un significativo calo dei consumi interni. La nostra partecipazione a questa importante vetrina europea, porterà il meglio delle produzioni e della creatività pugliese a farsi apprezzare nel resto del mondo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!