Lecce: antidepressivi per tutti

Il Lecce e il Catanzaro si sfidano nuovamente dopo ben venticinque anni. Oggi però il Lecce è a zero punti e il Catanzaro è ancora imbattuto. Clima da ultima spiaggia

Un Lecce desolatamente ultimo a quota zero punti in classifica, affronta l'imbattuto Catanzaro, nella quarta giornata del campionato di Lega Pro 1a Divisione girone B. Fischio d'inizio alle ore 15 allo Stadio Via del Mare. Un'atmosfera di grave depressione sembra pervadere l'Unione Sportiva che sta toccando uno dei punti più bassi della sua gloriosa storia. Le curve dell’impianto leccese resteranno chiuse, per decisione del giudice sportivo dopo il pessimo spettacolo di violenza offerto dalla tifoseria al termine della finale Lecce-Carpi del giugno scorso. E' atteso pertanto poco pubblico e anche la campagna abbonamenti, iniziata il 20 agosto scorso, si è chiusa ieri sera con 2.216 tessere sottoscritte (lo scorso anno il dato finale fu di 2.878). Le polemiche attorno al contributo che l'indebitatissimo Comune di Lecce ha elargito all'emittente televisivo Telerama per la trasmissione delle partite, fa da contorno a questo clima di sfiducia generale. Eppure Checco Moriero sembra crederci ancora: “In questa settimana abbiamo cercato di lavorare in una certa maniera, ho cercato di trasmettere sicurezza ai miei giocatori, sapendo che quello che stiamo vivendo è un momento particolare, inutile nasconderlo. Ci sono una serie di difficoltà, ma non per questo dobbiamo abbatterci. Quando non arrivano i risultati è normale che l’allenatore sia in discussione, ma questo non mi preoccupa. Io e i miei ragazzi affronteremo questa situazione da uomini veri. In questo momento abbiamo solo bisogno dei risultati, i ragazzi sono compatti e stanno diventando un gruppo. Ho apprezzato molto il gesto dei ragazzi della Curva che giovedì scorso sono venuti all’allenamento e hanno gridato il loro incoraggiamento. Mi auguro che tutti i tifosi ci stiano vicino. Dispongo di una rosa importante, ma non tutti sono al 100%, le difficoltà ci sono e non bisogna tirarsi indietro, ma affrontarle. Per domani mi aspetto una vittoria, come la aspettano i giocatori e i tifosi.” Ma il tecnico non potrà contare sugli infortunati Diniz, Parfait, Bogliacino, Papini, Rullo e Bencinvenga, oltre allo lo squalificato Sacilotto. I giallorossi dovrebbero schierarsi col 4-4-1-1, con Perucchini; Bencivenga, Vinetot, Martinez, Rullo; Bellazzini, Salvi, Bogliacino, Melara; Zigoni, Miccoli

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!