Antonio Fabbiano: 'Vi presento i Lions'

Ancora più impegno sociale, giovani e comunicazione verso l’esterno. Il presidente del Lions Club di Casarano per il 2013-2014 anticipa i suoi programmi

Di Antonio Fabbiano* Non è facile esporre in sintesi chi sono i Lions ma ci proverò. “Lions Clubs International” è una organizzazione mondiale nata nel 1917 ad opera di un illuminato signore americano, Mr. Melvin Jones, allo scopo impegnarsi nell’aiuto alle persone meno fortunate della propria comunità e di tutto il mondo. L’associazione di clubs di servizio Lions è in assoluto la più grande, l’unica ad avere un seggio consultivo permanente alle Nazioni Unite e al consiglio d’Europa; è formata da 1.400.000 di soci (di cui, circa 50.000 in Italia), sia uomini che donne, circa 45.000 clubs presenti in oltre 200 nazioni ed aree geografiche (circa 1.400 in Italia). Questi sono i Lions in numeri. Cosa fanno i Lions. Lions Clubs International – il cui motto è “We serve” (Noi serviamo) – è una associazione che del service, del servire il prossimo, ha fatto la sua ragione fondante e la sua ragion d’essere. Nella sua carta costitutiva, infatti, sono impresse tali finalità a chiare lettere. Il primo capoverso del suo “Codice dell’etica lionistica” recita quanto segue: “Dimostrare con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio”. Entrare a far parte di un Club Lions vuol dire condividere appieno questa missione e far tutto ciò che è nelle proprie possibilità per tradurre in azioni concrete questa enunciazione di principio. La città di Casarano ha un Club Lions dal 1974 quando persone dotate di un forte spirito altruistico decisero di costituirne uno. Il prossimo anno, quindi, il “Lions Club di Casarano” compirà quarant’anni, un traguardo importante non tanto in sé – per il solo fatto di esistere da così tanto tempo – bensì, per le cose che ha fatto in questo lungo periodo. Progetti di aiuto internazionali (ben cinque nostri soci sono da anni impegnati in Africa in missioni umanitarie e sanitarie per le popolazioni bisognose e, soprattutto, i bambini), progetti di aiuto locali (a favore di associazioni di volontariato cattoliche e laiche presenti sul territorio ed iniziative dirette per la salvaguardia del patrimonio artistico, storico e architettonico), progetti a forte impatto sociale a favore dei giovani (su temi importanti quali, ad esempio, la lotta all’abuso di alcool e droghe, la salute e la prevenzione, la pace, solo per citarne alcuni) in stretta collaborazione con le scuole ed il formidabile impegno del “Leo Club di Casarano” (equivalente come scopi e finalità ai Lions ma costituita da giovani). A questo si aggiunge la stretta e fattiva collaborazione con le Istituzioni e le Amministrazioni locali. Il club realizza i suoi scopi attraverso services e convegni: i services sono costituiti molto spesso da raccolte fondi realizzate attraverso l’organizzazione di eventi e destinate a finanziare progetti internazionali o locali. Quindi, l’evento è uno strumento per reperire fondi per gli scopi benefici dell’associazione. Nei convegni, invece, l’associazione affronta temi molto importanti per la società civile con il coinvolgimento di esperti del settore, dando così il proprio contributo al dibattito, alla comprensione e, se possibile, alla soluzione degli stessi. Per il prossimo anno sociale 2013-2014 ho l’onore di presiedere il “Lions Club di Casarano”. Nella serata di insediamento, denominata “Charter” e nella quale avviene il passaggio delle consegne tra il vecchio e il nuovo Consiglio direttivo, ho avuto modo di esporre quelli che sono gli obiettivi che intendo cogliere durante la mia presidenza, oltre alle tradizionali attività istituzionali di club: intensificare l’impegno a favore dei services mondiali e, soprattutto, locali, nel rispetto delle indicazioni fornite dal 61° Congresso Nazionale Lions, tenutosi quest’anno nello scorso mese di maggio a Taormina, che ha individuato il seguente argomento “Dall’Associazionismo al disegno di una nuova società civile; dalle analisi alle proposte: le nuove povertà” quale Tema di Studio Nazionale 2013-2014; rivolgere una particolare attenzione alla questione giovanile nei suoi diversi aspetti in collaborazione con le scuole e i nostri Leo; comunicare all’esterno l’esperienza dei Lions per spiegare alla pubblica opinione la missione, i valori etici e le modalità d’agire di questa meravigliosa associazione. *presidente Lions Club Casarano

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati