Salento d’amare, oro in Turchia

Lecce. Il testimonial del marchio della Provincia ha conquistato la medaglia d’oro nel salto triplo ai XVII Giochi del Mediterraneo

LECCE – “Salento d’amare” vola e trionfa in Turchia con Daniele Greco. L’atleta, salentino di Galatone, ha compiuto la prima performance sportiva vittoriosa da “testimonial” speciale del marchio della Provincia di Lecce, nel corso dei XVII Giochi del Mediterraneo, a Mersin (Turchia), conquistando la medaglia d’oro nel salto triplo con la misura di 17,13 metri, che rappresenta anche il nuovo primato della manifestazione. La nuova divisa, con i colori di “Salento d’amare”, ha fatto bella mostra nel corso dell’evento sportivo internazionale, riservato ai Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, con l’obiettivo di diffondere l’immagine del territorio salentino “da amare” come i suoi campioni. “Si tratta di un ‘passo’ prestigioso del Programma di azioni di Marketing territoriale della Provincia di Lecce che sta coinvolgendo giovani campioni salentini del mondo dello sport, della cultura, dell’arte e dello spettacolo, in qualità di testimonial del Salento da amare, che ho fortemente voluto e che stiamo attuando attraverso l’Assessorato provinciale al Turismo e al Marketing territoriale di Francesco Pacella”, ha dichiara il presidente di Palazzo dei Celestini Antonio Gabellone. “Il risultato sportivo di Daniele e i suoi successi continui – ha continuato – dimostrano come la Provincia di Lecce continui a portare fortuna. Una Provincia vincente, un marchio vincente non potevano che vestire un atleta vincente, che ha nel cuore oltre che nella forma cuciti addosso i colori e le tradizioni della nostra terra e una fortissima salentinità. A Daniele non resta che augurare la prossima vittoria, sempre fortemente legata a Salento d’Amare”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!