Pugliesi nel mondo. Il progetto del Gal

Racale. Il Gal “Serre Salentine” ha avviato un progetto di cooperazione interterritoriale. Primo obiettivo, la creazione di un Laboratorio dell’emigrazione

RACALE – Promuovere i prodotti e i valori identitari del territorio del GAL fra gli emigranti e, loro tramite, nei paesi di emigrazione; attivare contatti con operatori turistici per individuare possibili collaborazioni al fine di attivare nuovi flussi di visitatori; promuovere la realizzazione di accordi e di affari finalizzati alla costituzione di filiere e alla commercializzazione; promuovere l’offerta e la ricettività turistica delle Serre Salentine. Sono questi gli obiettivi operativi del progetto locale di cooperazione interterritoriale “Pugliesi nel Mondo” avviato dal gal “Serre Salentine” che coinvolge i Comuni di Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie. Il progetto, che assume come tema cardine il turismo rurale, rivolge un interesse peculiare alla storia dell’emigrazione, che si concretizza nel recupero e nel rafforzamento della dimensione storica, culturale e ambientale del fenomeno, che nel passato, ha indubbiamente segnato la storia, lo sviluppo e la crescita del territorio salentino. Tra le varie attività previste nel progetto è intenzione del Gruppo di azione locale creare un “Laboratorio dell’Emigrazione delle Serre Salentine”. Contenuto essenziale del Laboratorio sarà la ricostruzione, attraverso un archivio informatizzato, di alcuni degli aspetti principali dell’emigrazione territoriale. Il Laboratorio avrà una sede in uno dei Comuni dell’area, scelto successivamente, e sarà uno dei nodi della rete creata con il supporto del Servizio Pugliesi nel Mondo, che confluirà in quello centrale rappresentato dalla piattaforma web del progetto. Questa, raccoglierà tutti i materiali pervenuti in un archivio informatizzato consultabile in ogni parte del mondo. Per poter allestire il laboratorio, il Gal sta cercando di attivare una sinergica azione territoriale di sensibilizzazione degli Enti Locali, delle associazioni, delle istituzioni scolastiche e di tutti i cittadini dei 14 Comuni per raccogliere foto, lettere, filmati, oggetti che raccontino storie, viaggi, emozioni che, dal territorio salentino, si sono vissute nel resto d’Italia e del mondo e che andranno a confluire nel progetto. Quest’attività costituisce una precondizione affinché il Laboratorio diventi un centro attivo di ricerche a carattere storico che coinvolgerà ricercatori, scuole, rappresentanti dell’emigrazione, ecc. Di tutto il materiale raccolto, che resterà in custodia del Gal per una durata massima di tre anni, a titolo gratuito, si menzionerà la legittima proprietà. Per maggiori informazioni: GAL “Serre Salentine” – Via Zara 1, 73055 Racale (Le) – Tel./Fax 0833.558786 – www.galserresalentine.it[email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!