Carpi-Lecce: domenica la finale d'andata

Carpi. Si gioca il 9 giugno alle 15 la finale d'andata dei Playoff Lega Pro che valgono la promozione in serie B. I giallorossi di Gustinetti sono pronti

Si gioca domenica 9 giugno alle ore 15 allo stadio “Cabassi” di Carpi, la finale Carpi-Lecce, andata dei Playoff di Lega Pro. Arbitro della gara il Sig. Fabio Maresca di Napoli, con assistenti i Sig. Luca Mondin di Treviso e Giuseppe Borzomì di Torino. Quarto uomo il Sig. Rosario Abisso di Palermo. La finale sarà trasmessa in diretta su Raisport 1 e in diretta anche su RadioRai che al termine dell’incontro, darà spazio a commenti e protagonisti. Spazio alla Lega Pro anche su Rai 2 alla Domenica Sportiva Estate dalle 23.25. Lunedì 10 giugno ci sara’ il consueto spazio, dalle 22.40 (dopo la partita) su Raisport1, con il programma, curato da Enrico Testa e condotto da Arianna Secondini, dedicato alla Lega Pro con gli highlights. Il livescore con gli aggiornamenti sulle gare si puo’ seguire su www.lega-pro.com. Da questa mattina i giallorossi sono a Modena, dove nel pomeriggio hanno sostenuto un allenamento. Il tecnico Elio Gustinetti, dopo una prima fase di riscaldamento, ha fatto svolgere del lavoro tattico alla squadra. Tutti i venti giocatori in ritiro, ad eccezione di Bogliacino che ha svolto lavoro a parte, si sono allenati regolarmente. Domani mattina è in programma l'allenamento di rifinitura. Gustinetti ha convocato 20 giocatori: PORTIERI: Benassi, Bleve DIFENSORI: Diniz, Esposito, Fatic, Ferrario, Martinez, Tomi, Vanin, Vinicius CENTROCAMPISTI: Bogliacino, De Rose, Giacomazzi, Memushaj ATTACCANTI: Chevanton, Chiricò, Falco, Foti, Jeda, Kalombo

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment