Il papa e il poeta

I due amori di Richard Wagner e lo spread etico

Il poeta Tannhäuser, nella Turingia del XIII secolo, ha la buona o cattiva sorte (fate voi) di perdersi sul Venusberg, il monte di Venere. Richard Wagner, di cui il 22 maggio si celebrano i 200 anni dalla nascita, rappresentò le orge di quel posticino ameno come un balletto da grand-opéra francese. Eppure Tannhäuser, come Ulisse sull’isola di Calipso, ha nostalgia dell’amore di una donna mortale, Elisabeth, e fra i mortali aspira a tornare. Il problema è che qui scopre di non appartenere più neanche a loro, gente che si scandalizza della sua poesia amorosa, scritta con la vividezza di chi a Venere dava del tu. Non c’è rimedio: la pratica del perdono va sbrigata direttamente dal papa. E lui va pellegrino fin nella lontana Roma, alle radici di quello che qualche secolo dopo sarebbe stato lo scisma d’occidente: un differenziale (diciamo pure uno spread) etico ed etologico fra nordici e latini che proprio non s’aggiusta. Infatti, al ritorno, racconta di aver visto questo sant’uomo perdonare cani e porci, tranne lui. Lo farei solo se quest’arido bastone germogliasse, pare gli abbia detto il santo padre. Perché i debiti d’amore non si perdonano, si scontano amando. E la santità è prerogativa dei morti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment