Olimpiadi dell’amicizia. Tempo di giochi di una volta

Melpignano. Nuova tappa della manifestazione dedicata ai più piccoli, promossa dai 40 Consigli comunali dei ragazzi, Provincia e Unicef

MELPIGNANO – Nuova tappa per le “Olimpiadi dell’Amicizia 2013”, promosse dai 40 Consigli comunali dei ragazzi (Ccr) che hanno partecipato al 4° Raduno provinciale, dalla Provincia di Lecce e dal Comitato provinciale di Lecce dell’Unicef. Oggi, in piazza San Giorgio a Melpignano, l’appuntamento degli studenti delle scuole elementari e medie che hanno aderito all’iniziativa è con i giochi di una volta. Con gli incontri dei giorni scorsi, la seconda edizione delle “Olimpiadi dell’Amicizia” è ormai entrata nel vivo negli otto Comuni, che hanno aderito: Acquarica del Capo, Carmiano, Lequile, Matino, Melpignano, Poggiardo, San Pietro in Lama, Spongano. I prossimi appuntamenti sono previsti il 4 maggio a Carmiano, in piazza Assunta con la musica; il 9 maggio a Spongano, in piazza Vittoria con lo sport orienteering. Gran finale il 23 maggio prossimo, alle ore 16, nel Castello di Copertino, con la manifestazione conclusiva di sintesi di tutta l’iniziativa, organizzata nell’ambito della rassegna regionale “Il Veliero Parla…nte”, promossa da ReteInfanziaSalento, in collaborazione con Provincia di Lecce e Unicef. Le Olimpiadi dell’Amicizia coinvolgono gli studenti delle scuole elementari e medie di 40 Comuni della provincia di Lecce in cui sono presenti consigli comunali dei ragazzi. Una grande occasione di incontro e sana partecipazione ad attività creative e di gioco con l’obiettivo di alimentare nei più giovani che vi partecipano il sentimento dell’amicizia, in tutte le sue declinazioni e sfumature.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!