Yes, Giorgio!

Il ritorno di un Giorgio indeciso. Al cinema.

Giorgio, scusami, ma ho cambiato idea. Ti devo parlare. È assolutamente necessario che tu torni e, se non lo farai, te ne pentirai per il resto della tua vita. Non essere codardo, hai pure una certa età! Questo dice sostanzialmente la giovane donna a Giorgio, ma lui prima finge di essere impegnato a cucinare la pasta, poi spiega che non può, ha giurato a se stesso che non tornerà mai più. Il Giorgio in questione (che di cognome fa Fini) è un tenore che ha deciso di ritirarsi dopo una figura imbarazzante in palco. Ha conosciuto anche una bella otorinolaringoiatra e, pur essendo sposato e con figli, se la porta a letto e in mongolfiera canticchiando: se fossimo innamorati il cielo ci sembrerebbe più azzurro e i baci più dolci e le stelle più vicine? E lo sono, innamorati, anche se non vogliono ammetterlo. E Giorgio alla fine si lascia convincere: torna a cantare la “Turandot”, che in fondo è la storia di una travagliata elezione di un principe. Bisogna dire che, con “Yes, Giorgio”, Pavarotti scrisse una pagina decisamente brutta nella storia del cinema. Ma ebbe modo di farsi perdonare, lui.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!