Somari e rampolli

Rossini, Cenerentola e il sogno di un papà Magnifico

La “Cenerentola” di Gioachino Rossini e Jacopo Ferretti è una favola borghese, senza fate, senza incantesimi, senza zucche né topini mutanti. Ci sono tre donne che, per ascendere socialmente, sanno di doversi sposar bene. Vincerà colei che era sfavorita ai blocchi di partenza. Chi più di tutti aveva fatto male i conti era don Magnifico. Sì, perché questa Cenerentola non ha nemmeno una matrigna, bensì un patrigno, papà un po’ beota, a suo modo di buon cuore. La sua cavatina era, per Stendhal, “una vera orgia di bella voce”. Le figlie, anzi i rampolli femminini, fanno “cicì ciuciù” di là in salotto e lo svegliano nel bel mezzo di un sogno premonitore. Sognava un asino a cui spuntano le penne e vola in alto, fin sulla vetta di un campanile. L’interpretazione è un esempio di freudismo casereccio ante litteram: le campane indicano allegria in casa e le penne sono le figlie, pronte a spiccare il volo e a portare sempre più in alto anche il papà. E infatti chi è quell'asino che vola? Ma son io! Chi vi guarda (guarda nel sogno o guarda le figlie, specchio di cotanto padre?) vede chiaro che il somaro è il genitore.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment