‘Ho mal di testa’… a volte è colpa del sesso

A beneficiare della terapia sessuale sono principalmente le cefalee tensive. Ma ci sono casi in cui il mal di testa compare proco prima o durante l’orgasmo

di Lamberto Coppola (*) Se la vostra compagna usa la scusa “No caro, questa sera ho mal di testa“, potrete ora rispondere a tono. I neurologi dell'Università di Munster suggeriscono un valido rimedio contro il mal di testa, vale a dire fare sesso! I ricercatori hanno infatti esaminato 400 pazienti con emicrania e cefalea a grappolo che erano in cura da più di due anni. Tra quelli che avevano avuto rapporti sessuali durante un attacco di mal di testa, oltre la metà ha riferito che i sintomi risultavano alleviati. E’ probabile quindi che a beneficiare della terapia sessuale siano principalmente le cefalee tensive, cioè quelle che dipendono principalmente dallo stress, in quanto aumentano i livelli di serotonina e dopamina, i neurotrasmettitori che influiscono sugli stati d’animo e sulle emozioni. In pratica il rapporto sessuale attiverebbe il sistema neurovegetativo in grado di alleviare quei fastidiosi mal di testa. Insomma il sesso è un beneficio per milioni di persone, considerato che, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ben il 12% della popolazione mondiale adulta soffre di emicrania e che in Italia ne soffrono sette milioni, di cui cinque milioni sono appunto donne. Niente scuse quindi… il sesso fa bene! Tratto da: http://www.clicmedicina.it/pagine-n-53/sesso-contro-mal-di-testa.htm Attenzione però, perché la cefalea durante le fasi iniziali dell'eccitazione o quelli finali dell'orgasmo interessa alcuni soggetti, sia gli uomini che le donne, e pare sia proporzionale all'intensità dell'eccitazione. Quando il disturbo non è episodico o occasionale, in primo luogo è necessario escludere aumenti della pressione arteriosa per cui, a seconda dei casi, potrebbe essere utile l'esecuzione di un Holter pressorio, anche in chi assume più farmaci per l'ipertensione. Infine non bisogna dimenticare che, in una piccola percentuale (1-3%), questi malesseri, possono essere espressione di problemi molto più gravi come gli aneurismi. Altre volte l'assunzione di vino, formaggi, cioccolata e crostacei, o farmaci per l'erezione, possono essere la causa di cefalea, mentre evitare situazioni di stress, sembra eviti anche l'insorgenza del problema. La cefalea associata ad attività sessuale è una forma di mal di testa idiopatica che viene considerata di origine vascolare ma, fino ad oggi, non sono stati condotti studi fisiopatologici che abbiano avvalorato questa ipotesi. Si distinguono due tipi: una cefalea che insorge e si intensifica lentamente pochi minuti prima dell'orgasmo (HAS, tipo 1, circa 20% dei casi) e una cefalea che si manifesta in modo esplosivo pochi secondi prima o durante l'orgasmo (HAS, tipo 2, circa 80% dei casi). Infine sembra degno di nota che l'effetto collaterale più frequente del Viagra è proprio la cefalea. Tratto da: http://www.clicmedicina.it/pagine-n-53/mal-di-testa-deriva-amore.htm (*) Prof. Lamberto Coppola Andrologo – Ginecologo – Sessuologo Direttore dei Centri Integrati di Andrologia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana Tecnomed (Nardò- Lecce), Casa di Cura Petrucciani (Lecce) e Casa di Cura Fabia Mater (Roma).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!