Lavoro e imprese, una delegazione ceca a Lecce

Lecce. Da oggi all’8 marzo il capoluogo salentino diventerà il luogo per scambiare esperienze e know-how e parlare di mercato del lavoro per le pmi

LECCE – Scambiare esperienze, competenze e buone prassi per un migliore funzionamento del mercato del lavoro, del partenariato locale a sostegno delle medie e piccole imprese. A questo servirà la visita a Lecce, da oggi all’8 marzo, di una delegazione ceca composta da 15 persone, proveniente da Decin (capoluogo dell’omonimo distretto della Repubblica ceca) nell’ambito del Programma Operativo Risorse Umane e Occupazione (Operacni program lidske zdroje a zamestnanost). La delegazione incontrerà il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, gli assessori alle Politiche del Lavoro Alessandro Delli Noci, ai Lavori Pubblici, Gaetano Messuti e al Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi, Luigi Coclite, e il mondo dell’Università: i docenti Lorenzo Vasanelli (Dhitech, Unisalento) e Giovanni Zurlini e Francesca Imperiale, oltre a Roberta Mazzotta, responsabile leccese di Pugliapromozione. E’ prevista, inoltre, una visita al Dhitech (Distretto Tecnologico) – e in particolare ai laboratori dei professori Angelo Corallo, Alessandro Sannino e Giuseppe Gigli – dove la delegazione ceca assisterà alla presentazione di progetti di start up di impresa con esempi di sviluppo dell’imprenditoria cittadina e di strategie di sostegno dell’occupazione dei neolaureati/diplomati. La delegazione visiterà inoltre la Camera di commercio, e l’Assri (Azienda speciale per i servizi reali alle Imprese) per affrontare il tema delle strategie territoriali per lo sviluppo delle pmi, gli incubatori imprenditoriali e il progetto di sviluppo strategico della città. A latere e per l’intera durata del progetto, sono previste visite ad aziende e realtà locali. “La presenza a Lecce della delegazione ceca, che ci onoriamo di ospitare – ha commentato l’assessore all’Innovazione tecnologica, Alessandro Delli Noci – conferma la nostra volontà a stabilire scambi proficui e gemellaggi con altre realtà, che rappresentano per noi fonti preziose di esperienze e modelli da seguire. Gli incontri tra la delegazione e l’Università e le realtà produttive locali ci consentiranno, poi, di approfondire temi fondamentali quali le strategie territoriali per lo sviluppo imprenditoriale nella città, l’utilizzo di benefici rivenienti dai progetti UE per lo sviluppo stesso della città, il supporto alla formazione e alla crescita. Il progresso di Lecce, in ambito locale e internazionale, è la nostra priorità, che sosterremo con tutte le azioni possibili”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment