Assistente bagnanti. Un corso a Maglie

Maglie. Domenica 3 marzo la prova di ammissione. Il corso è valido per ottenere il brevetto della Federazione italiana nuoto

MAGLIE – Sognate un futuro in acque cristalline? Ecco la vostra occasione. Si terrà a Maglie presso le piscine comunali il corso per Assistente bagnanti valido per piscine. La prova di ammissione è fissata per domenica 3 marzo; il corso è autorizzato dalla Federazione Italiana Nuoto sezione Salvamento, curato ed organizzato dalla Fimco Sport in qualità di Scuola Nuoto Federale. “Partiamo con il secondo corso Assistente bagnanti in questa stagione in virtù della grande richiesta avuta finora – ha spiegato il presidente della Fimco e direttore delle Piscine Comunali di Maglie Gigi Mileti -; siamo in grado di formare quelle figure professionali di così grande rilevanza ai fini della sicurezza in acqua nelle piscine e, dopo il superamento di un'ulteriore prova, anche sulle coste negli stabilimenti balneari”. Per accedere al corso i partecipanti dovranno aver compiuto almeno 16 anni d’età e documentare un valido stato di idoneità psico-fisica; dovranno inoltre superare una prova pre-selettiva per dimostrare l’abilità e l’attitudine in almeno tre stili di nuoto. Il corso si articolerà in due fasi, una di teoria – curata oltre che dal maestro di Salvamento della Fimco Sport e fiduciario provinciale Gianni Martina, anche per l’area legale dall’avvocato Alberto Corvaglia e per quella medica dal dott. Vito Schimera – ed una pratica con esercitazioni in acqua. La figura dell’assistente bagnanti si presenta completamente rinnovata rispetto al passato, infatti oggi l’ambito brevetto è riconosciuto dall’International Life Saving Federation (Ils), che racchiude tutte le organizzazioni internazionali del nuoto per salvamento, e la Federazione Italiana Nuoto Sezione Salvamento è membro fondatore ed unica organizzazione italiana riconosciuta ad operare anche all’estero. Infine la Fin Salvamento, seguendo protocolli di formazione specifici con maestri di alta specializzazione, insegna ai nuovi aspiranti la cultura dell’acqua, il rispetto e la tutela dell’ambiente, la prevenzione degli incidenti, insieme alla capacità di affrontare le emergenze sapendosi coordinare con le autorità competenti, come la Marina Militare, la Guardia Costiera e la Protezione Civile. “Questo corso – ha aggiunto Mileti – proprio nel periodo di grande crisi ed incertezza che stiamo attraversando, può offrire ai nostri ragazzi un'opportunità di lavoro, seppur stagionale. Il nostro impegno naturalmente sarà quello di formare dei veri e propri professionisti del settore, vista la grande valenza in termini di sicurezza ed anche sociali che gli assistenti bagnanti andranno a rivestire.” Per informazioni ed iscrizioni: Fimco Sport Piscine Comunali, via Madonna di Leuca 10 Maglie, tel. 0836/426384. Mail [email protected] sito internet www.fimcosport.it

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!