Ecoturismo. A Le Sirenè l’Oscar Legambiente

Milano. Alla Bit di Milano, l’ecoresort di Gallipoli ha ottenuto il riconoscimento dell’associaizone ambientalista per la qualità della gestione

MILANO – La “qualità della gestione” premia. E infatti l’ecoresort “Le Sirenè” di Gallipoli è tra le strutture turistiche che hanno ricevuto l’Oscar dell’Ecoturismo di Legambiente. Cinque le categorie previste: la qualità della gestione (la sezione in cui si è contraddistinto il resort gallipolino); l’alimentazione sana e la qualità enogastronomica; l’impegno sociale; l’eco-sostenibilità; la promozione del territorio. 32 in tutto le strutture turistiche e ricettive “amiche dell’ambiente”; “Le Sirenè” è l’unica salentina della lista. I riconoscimenti sono stati assegnati lo scorso 14 febbraio nell’ambito della Bit di Milano, la Borsa del turismo. Tutti i premiati: Oscar per la qualità della gestione: agriturismo Alture di Polazzo (GO), Hotel Bristol di Sottomarina di Chioggia (VE), Hotel Toscana di Alassio (SV), Camping Adriatico di Pinarella di Cervia (RA), EcoHotel Roma, l'Agriturismo Terra di Vento di Montecorvino Pugliano (SA), Ecoresort Le Sirenè di Gallipoli (LE). Oscar per l’alimentazione sana e la qualità enogastronomica: quattro ristoranti del Gruppo Ethos in quattro province lombarde, Hotel Le Tegnùe di Sottomarina di Chioggia (VE), Hotel Villa Claudia e l'Hotel Luxor di Bellaria Igea Marina (RN), Ristorante Colpa d'Alfredo di S.Vito di Ostellato (FE), Calypso Art Hotel di Paestum (SA). Oscar per l’impegno sociale: Hotel Diana di Ravenna per l'ospitalità e l'aiuto alle famiglie colpite dal terremoto in Emilia; Ogliastra Diving di Bari Sardo (Ogliastra) per le attività di immersione riservata ai disabili; Albergo Diffuso Altopiano di Lauco (in Carnia) per l'ospitalità fornita al campo di volontariato per ragazzi under 18; Camping Laconella di Capoliveri (Isola d’Elba) per i corsi gratuiti di educazione ambientale organizzati per i piccoli ospiti. Oscar per l’eco-sostenibilità è stato assegnato a 12 strutture, attente ad interventi diretti al risparmio e alla produzione energetica da fonti rinnovabili realizzate nel 2012: La Cascina Rodiani di Drezzo (CO); Hotel Derby Exclusive di Milano Marittima, Hotel Schiller e Hotel Loretta di Cervia (RA), Camping Florenz di Lido degli Scacchi (FE), Camping Spina di Lido di Spina (FE), Agriturismo “Alla Casella” di Porotto (FE), Hotel Dory di Riccione (RN), Albergo Aquila di Viserbella di Rimini, Relais del Colle di Ripatransone (AP), Hotel Oasi di Cala Gonone/Dorgali (NU) e Rifugio d'Ogliastra di Jerzu (Ogliastra). Oscar per la promozione del territorio: B&B Orto di Balù di Bienno (BS), Hotel Progresso di San Benedetto del Tronto (AP), Osteria Arcadia di Santa Giulia di Porto Tolle (RO). // ‘Tutelare la bellezza’. La proposta di legge Legambiente Dalla prestigiosa fiera dedicata al turismo, Legambiente ha anche presentato una proposta di legge dedicata alla bellezza, convinta che “investire sulla bellezza significa investire sul futuro”. Proprio nel giorno di San Valentino, l’associazione ambientalista ha voluto ricordare i motivi per cui tutti sono “innamorati dell’Italia”: i centri storici, le città d’arte, le aree protette e i paesaggi, ma anche i prodotti gastronomici di qualità. Tutte ricchezze da difendere e valorizzare. “Puntare sulla bellezza – scrive Legambiente nella premessa del disegno di legge – è un obiettivo imprescindibile e una chiave fondamentale per capire come il nostro Paese possa ritrovare le idee e la forza per guardare con ottimismo al futuro”. L’intento della proposta è quello di tutelare il patrimonio paesaggistico dell’Italia attivando nei territori processi di trasformazione che puntino a rendere più belle, moderne e vivibili le città italiane, a migliorare la qualità della convivenza, del benessere individuale e collettivo e a muovere la creatività. Il disegno di legge è composto da dieci articoli, che riorganizzano in un sistema unico i provvedimenti legislativi inerenti alla qualità del territorio e definiscono il percorso da intraprendere per rimettere al centro la bellezza nelle sue tante declinazioni operative. Il testo è stato sottoscritto da numerose personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, delle imprese e della scienza e sarà sottoposto ai candidati alle elezioni affinché lo facciano proprio e ai sindaci italiani. Tra i primi firmatari spiccano i nomi illustri di don Luigi Ciotti, Roberto Saviano, Moni Ovadia e Oscar Farinetti. “La nostra idea di bellezza – ha dichiarato Angelo Gentili, responsabile di Legambiente Turismo – è fortemente connessa con i territori, le comunità e le loro attività. Anche nell'ambito turistico è importante promuovere un processo di trasformazione che porti ad un modello di sviluppo basato sulla sostenibilità, sulla tutela del patrimonio storico-paesaggistico e sull’innovazione tecnologica. La crescita d’attenzione e interesse da parte del settore turistico nei confronti delle esperienze che valorizzano la straordinaria ricchezza di risorse ambientali e culturali dell’Italia, dimostra quanto questo settore, che rappresenta una delle principali voci del nostro Pil, possa diventare un vero e proprio motore per valorizzare e promuovere bellezza ed economia”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!