Regione: 4,5 milioni per investire sul vino

Bari. Sarà pubblicato oggi sul Bollettino il bando per agevolare gli investimenti aziende vitivinicole. Per il 2013 previsti 27,5 milioni per il comparto

BARI – 4,5 milioni di euro per gli investimenti delle aziende vitivinicole. La Regione Puglia punta sul vino con bando che sarà pubblicato oggi sul Bollettino regionale. L’avviso rientra nell’ambito della misura “Investimenti” dall’Ocm (organizzazione comune del mercato) vino, che prevede la concessione di un sostegno per interventi materiali o immateriali per la realizzazione di punti vendita, sale degustazione e show-room nonché attività di commercializzazione del vino diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa. Il bando riguarda le imprese di trasformazione, commercializzazione e le imprese agricole che effettuano direttamente la produzione, trasformazione e commercializzazione del vino. Tra i provvedimenti che potranno essere finanziati, vi sono l’acquisto di macchinari ed attrezzature, arredi ed allestimenti, ma anche la creazione o l’implementazione di siti internet e prodotti software. I contributi saranno pari al 50% della spesa ammissibile nel caso di piccole e medie imprese ed al 25%, nel caso di imprese intermedie. Tra i criteri che verranno considerati nella definizione della graduatoria, la percentuale maggiore del 70% per le produzioni di qualità (Docg, Dop, Igp), le imprese femminili e i giovani imprenditori, le imprese agricole in contesto di filiera corta. Le domande dovranno essere presentate entro il 18 febbraio 2013, utilizzando le funzionalità on-line messe a disposizione dall’Organismo pagatore Agea sul portale Sian. I contributi verranno erogati entro il 30 ottobre 2013, mentre già alla fine di marzo saranno comunicati i progetti ammessi a finanziamento. Il 31 luglio è invece il termine ultimo per concludere e rendicontare gli interventi realizzati. Questo bando regionale è solo una misura tra quelle previste per il 2013 per il settore vitivinicolo. Nel complesso la Regione destinerà circa 27,5 milioni di euro per il rilancio e l’ammodernamento del comparto.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!