Arancia meccanica a Taurisano. Presi due dei tre rapinatori

Taurisano. Hanno 20 e 16 anni i due autori del furto compiuto ieri nell’abitazione di una coppia di anziani arrestati dai carabinieri

TAURISANO – Sono giovanissimi, appena 16 e 20 anni, due dei tre rapinatori che ieri hanno messo a segno un furto in un’abitazione di Taurisano. Si tratta di Pierre Luigi Malagnino, 20enne, e M.M, 16enne, entrambi di Taurisano ed entrambi già noti alle forze dell’ordine. I due sono stati arrestati ieri dai carabinieri del posto e dai militari del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Casarano. Un terzo complice è ancora ricercato.

Pierre Luigi Malagnino

Pierre Luigi Malagnino Attorno alle ore 19.00 circa, i tre giovani con volto coperto da passamontagna si sono presentati presso l’abitazione di una coppia di anziani, in contrada ”Spani” a Taurisano e, armati di un bastone con un particolare manico a forma di uncino, hanno colpito più volte la donna, procurandole lesioni ad una mano giudicate guaribili in pochi giorni, ed obbligandola a consegnare il denaro presente in casa: 200 euro in tutto. Non soddisfatti, hanno continuato a rovistare in giro, impossessandosi di alcuni monili in oro (una collana, degli orecchini, le fedi nuziali), per poi scappare a piedi. I carabinieri sono arrivati subito sul posto e, sulla base della descrizione fornita dalle due vittime della rapina, hanno fermato due giovani, uno dei quali minorenne. Successivamente è stato possibile rinvenire, a casa del minore, il bastone utilizzato per colpire l’anziana ed un paio di scarpe, ancora bagnate, che erano state lavate con varichina.

bastone rapina

Il bastone usato per aggredire la donna

scarpe rapina

Le scarpe lavate con la varichina A casa del 20enne invece sono stati trovati e sequestrati gli indumenti utilizzati per la rapina: una tuta di colore blu ed un paio di scarpe ancora sporche di terra:

felpa rapina
pantaloni rapina
scarpe terra rapina

Gli indumenti rinvenuti a casa di Malagnino La indagini proseguono per rinvenire la refurtiva ed identificare l’altro complice del reato. Intanto le pm di turno presso la Procura della Repubblica ed il Tribunale dei minori, hanno disposto l’arresto dei due. Malagnino è stato condotto a Borgo San Nicola; M.M, presso il carcere minorile di Monteroni.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!