Viola i domiciliari. Torna in carcere

Nardò. Egidio Prete era stato arrestato per rapina ed estorsione aggravate da modalità mafiose

NARDO’ – Era stato arrestato a gennaio dello scorso anno per rapina ed estorsione aggravata dalle modalità mafiose, consumata ai danni di un venditore ambulante di crepes di Nardò. Per questo Egidio Prete, 32 anni, era stato condannato alla pena di anni tre di reclusione e 400 euro di multa. Dopo un periodo trascorso in carcere aveva beneficiato della misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, ma nel corso dei controlli non è risultato presente in due occasioni mentre in un’altra circostanza si è lasciato andare a minacce e ingiurie nei confronti degli agenti. La sua cattiva condotta è stata quindi segnalata al giudice che con provvedimento della I° Sezione Penale della Corte d’Appello di Lecce, ha disposto la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con la custodia cautelare in carcere.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!