Discriminazioni sul lavoro. Un protocollo per dire di no

Lecce. Oggi la sottoscrizione del documento da parte di Provincia, Prefettura, Asl, Inail, Ordini di psicologi ed avvocati

LECCE – La Provincia, la Prefettura, la Asl, l’Inail, gli Ordini di Psicologi ed Avvocati insieme per combattere molestie, violenze di genere e discriminazioni sui luoghi di lavoro. E’ questo lo spirito del protocollo d’intesa istituzionale che sarà sottoscritto oggi, alle ore 12, nella sala giunta di Palazzo Adorno a Lecce. Sollecitato e promosso dalla consigliera di parità della provincia di Lecce Alessia Ferreri, ha come finalità quella di prevenire e contrastare il fenomeno delle molestie, violenze di genere e discriminazioni in ambito lavorativo. Alla sottoscrizione del documento saranno presenti Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Filomena D’Antini Solero, assessore provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità, Giuliana Perrotta, prefetto di Lecce, Alessia Ferreri, consigliera di parità della Provincia di Lecce, Valdo Mellone, direttore generale Asl Lecce, Giuseppe Luigi Palma, presidente Ordine degli Psicologi di Puglia, Luigi Rella, presidente Ordine degli Avvocati Lecce, Claudia Pastorelli, direttora Inail Lecce e Maria Teresa Maglio, presidente Commissione Pari Opportunità della Provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment